Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Mac Pro base con Apple Afterbuner è un mostro di potenza per...

Mac Pro base con Apple Afterbuner è un mostro di potenza per video 16K

La macchina rimane silenziosa come sempre perché le ventole di raffreddamento girano come al solito, questo mentre Mac Pro base con scheda Apple Afterburner gestisce una mole impressionante di calcoli e lavoro per visualizzare in contemporanea ben 16 video 4K. Una prova al limite per qualsiasi workstation da scrivania che simula la lavorazione di un video in risoluzione 16K.

Tra benchmark che alcuni erroneamente considerano deludenti, numerose prove e test, l’esperimento di uno youtuber statunitense forse è quello che meglio mostra le incredibili potenzialità di questa macchina. Anche il modello base Mac Pro con scheda speciale Apple Afertburner è un investimento che durerà a lungo nel tempo, permettendo di ammortizzare il costo elevato di acquisto, per i professionisti di video digitale.Il nuovo motore Metal di Final Cut Pro X migliora notevolmente le prestazioniAnche se con Geekbench i punteggi single core e multi core del nuovo Mac Pro base non si discostano molto da quelli ottenuti da iMac Pro del 2017, la differenza tra le due macchine riguarda bus, comunicazioni e soprattutto la possibilità di espandere e aggiornare il sistema. Questo vale tutto per chi lavora con grafica e video.

Nel test estremo è stata rimossa la scheda video per vedere cosa è possibile fare con Mac Pro base munito della speciale scheda Apple Afterburner, un acceleratore che si occupa della decodifica video ProRes e ProRes RAW in QuickTime Player X, Final Cut Pro X e anche con altri software e app terze parti compatibili. Afterbuner costa 2.400 euro su Apple Store online oltre il prezzo del Mac Pro.

Il risultato sconvolge anche lo youtuber che probabilmente pensava di mettere in difficoltà la potente workstation, dandole in pasto un video 16K che mercato e utenti utilizzeranno solamente tra diversi anni in salotto (forse). Il monitoraggio del carico di lavoro delle componenti di sistema indica che il processore principale Intel Xeon W e tutti i suoi 8 core di calcolo funzionano al minimo, perché tutto l’impressionante lavoro è svolto dalla scheda Apple Afterburner.

Per ulteriori dettagli e specifiche tecniche sul nuovo Mac Pro 2019 rimandiamo a questo approfondimento di macitynet. Trovate tutte le notizie sui nuovi Mac Pro in questa sezione del nostro sito. Invece per tutti gli articoli che parlano di Mac si parte da questa pagina.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,832FollowerSegui