Home CasaVerdeSmart Apple HomeKit Open Source ADK accelera lo sviluppo dei dispositivi smart home

Apple HomeKit Open Source ADK accelera lo sviluppo dei dispositivi smart home

Finalmente Apple cambia la sua strategia per la casa smart: prima con l’annuncio della collaborazione insieme ad Amazon e Zigbee Alliance per un nuovo standard universale, nelle stesse ore con il rilascio di Apple HomeKit Open Source ADK.

Per la prima volta alcuni degli strumenti necessari per progettare, sviluppare e testare dispositivi per la casa smart compatibili HomeKit sono liberamente disponibili per privati e società con licenza Open Source. Apple ha pubblicato Apple HomeKit Open Source ADK sulla piattaforma GitHub per programmatori, annunciando il rilascio con un post sulla pagina dedicata agli sviluppatori dell’ecosistema di Cupertino.

La multinazionale rileva che privati e società che intendono vendere accessori compatibili con HomeKit devono continuare a usare la versione commerciale del kit di sviluppo che si ottiene registrandosi al programma MFi.

Apple vuole rinnovare il team smart Home per competere con Amazon e GoogleOra però con Apple HomeKit Open Source ADK esiste una alternativa in grado di ridurre tempi e costi, perché chiunque può scaricare e utilizzare questi strumenti per iniziare a progettare e sperimentare. Tutto questo prima ancora di iscriversi al programma MFi. La disponibilità libera e gratuita degli strumenti permette così di sondare il terreno, progettare ed effettuare test per poi decidere se proseguire o meno diventando partner MFi.

La multinazionale di Cupertino è stata tra i primi colossi a proporre una piattaforma per la casa smart ma procedure complesse, costi elevati e tempistiche lunghissime sono risultati in un numero limitato di dispositivi compatibili HomeKit. Il rilascio di Apple HomeKit Open Source ADK riduce parte di questi inconvenienti, velocizzando lo sviluppo e potenzialmente nel tempo portare a un aumento di accessori e dispositivi smart home pronti per HomeKit.

Apple, Amazon, Google e Zigbee Alliance lavorano su uno standard aperto per la Smart HomeIn ogni caso Apple precisa che l’obiettivo non è solo questo ma anche «Accelerare lo sviluppo di un nuovo standard universale».

Si tratta del gruppo di lavoro comune Project Connected Home che, insolitamente per Cupertino, vede Apple unire i proprio sforzi ad Amazon, Google, Zigbee e numerose altre società, inclusi anche concorrenti come Samsung, per creare una piattaforma comune grazie alla quale gli utenti potranno acquistare liberamente dispositivi smart home di marchi diversi con la certezza di poterli usare facilmente tutti insieme.

Tutti gli articoli di macitynet dedicati alla casa smart sono disponibili da questa pagina. Tutti gli articoli che parlano di Apple HomeKit e accessori per la casa smart sono disponibili da qui.

Offerte Speciali

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

MacBook Air M1 256 GB nei colori argento e oro torna al minimo storico: 977 euro

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto che lo porta per la prima volta a 977 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,957FollowerSegui