Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Audio / Video / TV / Streaming » Ai musicisti Spotify conviene: ricavi più alti di iTunes in Europa

Ai musicisti Spotify conviene: ricavi più alti di iTunes in Europa

In alcuni paesi Spotify è più conveniente di iTunes. Questo quanto si evince dai dati pubblicati da Kobalt Music Publishing, una delle etichette discografiche indipendenti più grandi al mondo che rappresenta oltre 6.000 musicisti tra cui Paul McCartney, Lenny Kravitz e Gwen Stefani.

Nonostante la recente e brusca decisione di Taylor Swift di ritirare tutte le proprie canzoni da Spotify e Deezer abbia riacceso il dibattito su quanto sia effettivamente conveniente per gli artisti distribuire la propria musica tramite i servizi di streaming digitale, per molti musicisti sembra che distribuire musica su Spotify sia addirittura più remunerativo rispèetto alla vendita dei propri album tramite iTunes, almeno in alcuni paesi.

In Europa infatti, con iTunes gli artisti hanno mediamente guadagnato il 32% in più rispetto a Spotify nel terzo trimestre del 2013: la percentuale è drasticamente scesa all’8% nel successivo trimestre. Nel primo trimestre del 2014 è avvenuto il sorpasso di Spotify, il quale ha fatto guadagnare il 13% in più rispetto alla vendita dei brani su iTunes. Storia ben diversa invece negli Stati Uniti, dove i ricavi delle vendite su iTunes continuano ad essere maggiori di quelli ottenuti con la distribuzione della musica tramite Spotify.

Spotify

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto pazzesco del 22% per iPhone 14 da 256 GB, solo 899€

iPhone 14 128 GB, sconto del 20% e prezzo di solo 699€

Su Amazon torna in sconto e al minimo di sempre l'iPhone 14 nel taglio da 128 GB. Lo pagate 699 € invece che 870 € in quasi tutti i colori

Ultimi articoli

Pubblicità