Home Macity Voci dalla Rete Il New York Times, U2 protagonisti dell'evento Apple

Il New York Times, U2 protagonisti dell’evento Apple

Alla fine gli U2 all’evento Apple ci saranno. Dopo le indiscrezioni, non molto precise, ma molto insistenti, dei giorni scorsi, ad occuparsi del ruolo della band irlandese nel contesto della presentazione di iPhone 6, è il solitamente autorevole New York Times secondo il quale Bono e compagni «avranno un ruolo significativo» nel corso della serata al Flint Center.

Le tre persone «informate sui fatti» fonte dell’indiscrezione, non forniscono dettagli specifici, limitandosi a parlare di una sorta di accordo di co-marketing imperniato sul nuovo album degli U2 in uscita in questi giorni e sulla presentazione delle novità con il marchio della Mela. Da questo punto di vista siamo quindi ancora alle pure speculazioni, le stesse dei giorni scorsi quando si supponeva che ci fosse un’esibizione del gruppo, un filmato con protagoniste le canzoni e il nuovo iPhone o addirittura un regalo ai fan delle due parti, con il nuovo lavoro degli U2 precaricato su tutti gli iPhone in arrivo. Apple ha anche allestito una misteriosa e grande struttura nell’area dove si terrà l’evento e qualcuno suppone che contenga un palco dove gli U2 potrebbero esibirsi “live” per un mini concerto.

Quel che a questo punto appare molto probabile, se non certo, è che gli U2 e Apple rinverdiscano una partnership che aveva raggiunto l’apice nel 2004 quando Steve Jobs, Bono e tutto il gruppo apparirono insieme per l’introduzione del nuovo modello di iPod. In quel contesto venne anche presentato un player brandizzato con i colori che segnavano l’album di quel momento, How To Dismantle an Atomic Bomb. Gli U2 realizzarono anche un filmato pubblicitario in stile “silhouette” (che era il segno distintivo degli spot Apple di allora) mentre eseguivano Vertigo. Da allora i rapporti con la band si sono raffreddati progressivamente al punto che alcune stagioni fa, durante uno dei tour del gruppo, lo sponsor unico e molto evidente era Blackberry. A coltivare i rapporti era in pratica solo Jonathan Ive molto coinvolto nel progetto Product (RED) per la ricerca sull’Aids, un’iniziativa di cui Bono è uno dei massimi attivisti e che ha sempre mantenuto un legame con il designer Apple.

Il ritorno degli U2 sarebbe certamente facilitato dall’inserimento a pieno titolo in Apple di Jimmy Iovine, che fu produttore degli U2 e che fu anche il protagonista del patto che portò gli U2 a Cupertino nel 2004. Da allora molta acqua è passata sotto i ponti; Iovine, una delle figure più influenti al mondo nel campo musicale, ha creato Beats e poi Beats Music e ora è finito in Apple con un incarico non del tutto dettagliato, ma che certamente ha a che fare con la promozione dei prodotti della Mela nel contesto dell’universo che meglio conosce, quello delle sette note e del business musicale in genere.

[youtube id=”vflb4nBhb9M” width=”620″ height=”360″]

BONO APPLE JOBS U2

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,821FollowerSegui