fbpx
Home iPhonia il mio iPhone Tribunale norvegese impone ad accusato di sbloccare l'iPhone con Touch ID

Tribunale norvegese impone ad accusato di sbloccare l’iPhone con Touch ID

Touch IDLa polizia norvegese vuole obbligare un 27enne accusato di possesso di droga a sbloccare il suo iPhone protetto con il Touch ID, il sensore di impronte digitali che consente di aprire l’accesso al sistema. Secondo la polizia, nello smartphone confiscato potrebbero esserci prove di come l’uomo ha ottenuto le sostanze illegali.

La disposizione del tribunale arriva sulla scorta di alcuni fatti. In particolare l’accusato, che avrebbe ammesso la sua colpevolezza, ha rifiutato di sbloccare il telefono che gli era stato sequestrato dalle forze dell’ordine le quali ritengono che il dispositivo custodirebbe ulteriori prove. Il “no” dell’imputato, impedirerebbe di proseguire le indagini, il che non viene ritenuto accettabile dal tribunale Distrettuale del Nordhordland che, quindi, ha concesso alla polizia l’autorità per obbligare l’uomo ad apporre il pollice sul dispositivo così che gli inquirenti potranno analizzare il registro delle chiamate e altri dati.

In un caso simile del quale si è discusso in Virginia (USA), il giudice Steven C. Frucci ha stabilito che “dare accesso alle impronte digitali alla polizia è qualcosa di simile a fornire il DNA, campioni calligrafici o una chiave reale”, possibilità autorizzate dalle leggi federali.

Lo Stato di New York ha allo studio un disegno di legge con il quale, per motivi di ordine pubblico, potrebbe prevedere sanzioni o impedire la vendita smartphone che non è possibile sbloccare. Il disegno di legge prevede l’obbligo per i produttori di integrare meccanismi che permettano su richiesta delle forze dell’ordine di sbloccare e decifrare i dispositivi. È solo l’ultima di tante discussioni in materia che negli Stati Uniti da tempo vedono difensori della privacy ed esperti di sicurezza schierati da una parte, e forze dell’ordine e vari politici dall’altra.

Non è chiaro se le forze dell’ordine norvegesi siano al corrente che, oltre al Touch ID è sarà probabilmente necessario indicare il codice di sblocco del telefono. La sequenza numerica o alfanumerica,  infatti, è richiesta quando il dispositivo è stato spento e riavviato, se l’impronta digitale non viene riconosciuta per cinque volte consecutive e quando non si è sbloccato il dispositivo per più di 48 ore.

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,799FansMi piace
92,910FollowerSegui