Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Voci dalla Rete » Windows 9 nel 2015: nuove conferme e indizi di una versione in abbonamento

Windows 9 nel 2015: nuove conferme e indizi di una versione in abbonamento

Pubblicità

L’anteprima di quello che sarà Windows 9 arriverà tra il secondo e il terzo trimestre del 2015. A rivelarlo è il blog Myce che avrebbe ottenuto alcuni documenti interni da una fonte cinese denominata FaiKee. Nel documento in questione si elenca sia Windows 9, sia Windows Phone 9, con date di rilascio programmate per la release preview tra il secondo e il terzo trimestre del prossimo anno. L’indiscrezione è in linea con quanto già scritto da Paul Thurrott, giornalista e blogger specializzato nel sistema di Redmond, che aveva previsto un lancio della futura versione di Windows per il prossimo anno.

Nel documento si parla anche di un prodotto per Windows in versione alpha indicato come Windows 365: quello che potrebbe essere un riferimento a una versione del sistema operativo in abbonamento. Alla fine di aprile di quest’anno, Ars Technica aveva riportato indiscrezioni che parlavano dell’arrivo di una versione di Windows con piani in abbonamento, anche se non era stato indicato quando il sistema in questione sarebbe arrivato. Un probabile potenziale scenario prevede: la base del sistema gratuito e altre funzionalità disponibili in abbonamento.

Windows 9 dovrebbe risolvere molti dei problemi lamentati dagli utenti con Windows 8. Tra le varie funzionalità, la possibilità di avviare le applicazioni “Modern UI” sul desktop e dunque anche le applicazioni dal Windows Store. La futura versione di Windows, nome in codice Threshold, dovrebbe, tra le altre cose, vedere il ritorno del menu Start.

windows9leak-1

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi iMac con chip M3, Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.3

Sconto del 24% su iMac M3, solo 1412 € per versione 8+10 core

Su Amazon va in sconto va al minimo l'iMac con processore M3 in versione base. Lo pagate 330 euro meno del suo prezzo di listino nella configurazione con 256 GB di disco, CPU 8-core e GPU 10-core, solo 1412 €, riobasso del 24%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità