Le notifiche avanzate possono riattivare i nuovi MacBook dallo stato di stop

Notifiche avanzate possono riattivare i nuovi MacBook Pro 13" Retina dallo stato di stop. È normale, spiega Apple; non cambia nulla rispetto a prima se il coperchio del computer è chiuso

Evento Apple in ottobre

Apple spiega in un documento di supporto tecnico che i nuovi MacBook Pro Retina, 13″ inizio 2015 possono ricevere notifiche avanzate che riattivano il computer dallo stato di stop. Alcune applicazioni e servizi (Messaggi, FaceTime, servizi come Facebook, LinkedIn e Twitter) possono riattivare il computer dallo stato di stop per inviare una notifica quando si riceve un messaggio. Non cambia nulla rispetto a prima se il coperchio del computer è chiuso.

La nuove funzioni sono una evoluzione della tecnologia Power Nap, già vista con OS X 10.9 Mavericks. Quando il Mac entra in stato di stop, Power Nap esegue automaticamente alcune attività periodiche, come il controllo delle email, la gestione del calendario e altri aggiornamenti di iCloud. Se il Mac viene collegato all’alimentazione, Power Nap consente anche di eseguire i backup di Time Machine su AirPort Time Capsule e scaricare gli aggiornamenti software per OS X.

Apple ha migliorato alcuni servizi permettendo ad esempio di richiamare durante lo sleep funzioni come “Torna al mio Mac” (che si attiva anche in stato di stop e anche quando il coperchio è chiuso): Apple spiega che ora non è più necessario usare una base AirPort o un proxy dello stato di stop, a patto che il computer sia collegato all’alimentazione.

macbook air