Home Hi-Tech Hardware e Periferiche I nuovi MacBook 12" supportano la modalità disco destinazione USB

I nuovi MacBook 12″ supportano la modalità disco destinazione USB

I nuovi MacBook supportano il target disk mode, in italiano la “modalità disco di destinazione”, una peculiarità finora riservati ai Mac con porta Firewire o Thunderbolt che consente di collegare due computer in modo che uno dei due appaia come disco rigido esterno sull’altro. Basta collegare i due computer con un cavo FireWire o Thunderbolt, avviare il computer che deve essere trasformato in disco tenendo premuto il tasto “T” e trasferire i file trascinandoli sul disco o dal disco; alla fine delle operazioni è possibile espellire il disco collegato in target mode trascinando la sua icona nel Cestino e spegnere il computer utilizzando come disco tenendo premuto il pulsante di accensione.

Una nota tecnica sul sito di supporto Apple spiega che i nuovi MacBook supportano il target disk mode sfruttando la porta USB-C, alla stregua dei modelli con Firewire e USB. Per il trasferimento dei dati dal MacBook ad altri Mac è necessario sfruttare un cavo da USB-C a USB-C (per collegarsi a un MacBook dello stesso tipo) o un cavo da USB-A ad USB-C per il collegamento a un Mac con la porta standard USB-A.

Dalla nota tecnica apprendiamo inoltre che l’adattatore USB-C to USB, l’adattatore USB-C Digital AV Multiport e l’adattatore da USB-C a VGA Multiport consumano energia quando collegati, anche quando il MacBook è in sleep. Apple consiglia di scollegare gli adattatori quando non vengono utilizzati.

2015-macbook-usb-c-01

Offerte Speciali

Come acquistare MacBook Air M1 a rate su Amazon con carte ricaricabili

Mac Book Air M1 256 GB, minimo storico a 899 €

Il modello di MacBook Air M1 nella versione grigio siderale con disco da 256 GB va al minimo su Amazon. A 899 Euro. Prezzo più basso mai raggiunto con sconto del 19%.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,941FollowerSegui