La struttura arcobaleno al centro dell’Apple Park è un omaggio a Steve Jobs

La misteriosa struttura arcobaleno apparsa al centro dell'Apple Park è frutto del design team di Jony Ive per un imminente evento speciale dedicato ai dipendenti e con un duplice scopo.

La struttura arcobaleno al centro dell’Apple Park per una festa in onore di Steve Jobs

La misteriosa struttura arcobaleno apparsa al centro dell’Apple Park e individuata pochi giorni addietro dal volo di un drone, è un palco progettato dal design team di Jony Ive per un imminente evento speciale dedicato ai dipendenti, una struttura che potrà essere montata e smontata all’occorrenza per occasioni future.

I dettagli sono stati recentemente riportati su AppleWeb, la piattaforma di comunicazione interna della Mela, informando i dipendenti che la struttura in questione è stata allestita per imminenti festeggiamenti.

Apple starebbe completando la luminosa e colorata struttura per un evento dedicato ai dipendenti che si svolgerà il 17 maggio. L’evento avrà un doppio scopo: celebrare la formale apertura del nuovo campus, e rendere omaggio a Steve Jobs, il co-fondatore di Apple, che aveva concepito l’Apple Park come un centro dedicato alla creatività e all’innovazione, un luogo per stimolare i dipendenti, creare, collaborare e lavorare insieme.

La realizzazione deli archi multi-colore per ls struttura che forma la parte superiore del palco ha richiesto mesi di lavoro e una pianificazione meticolosa. Trenta componenti lavorati uno ad uno formano gli elementi costitutivi della grande forma arcobaleno, elementi che gli operai possono montare e smontare in occasione di eventi speciali. La struttura nel complesso prevede 25.000 parti per la sezione colorata e la gigantesca “ossatura” metallica. Il palco sarà probabilmente sfruttato in occasioni come i “beer bash”, party dove si beve birra e si festeggia con la partecipazione di star.

Struttura arcobaleno

L’uso di parti uniche per creare questa struttura, ricorda un po’ l’Apple Park secondo l’articolo apparso sul sito aziendale della Mela. “Una volta progettato, dovevamo capire come creare qualcosa che rimanesse immacolato e curvo, che fosse utilizzabile all’aperto, facile da montare e smontare, e realizzare tutto in otto settimane”, spiega Marissa Parr di Tait, azienda che realizza allestimenti per concerti e altri eventi dal vivo. “Per creare tutto questo, abbiamo capito di aver bisogno di rendere tutto il più uniforme possibile, da arco ad arco”. Tait ha lavorato con l’osannato gruppo Industrial Design della Mela per creare gli archi, collaborando anche con Stageco, società che si occupa di ingegneria strutturale.

Il telaio della struttura in alluminio prevede elementi personalizzati curvati sopra e sotto, laminati da un macchinista nell’arco di 12 giorni. Gli operai hanno montato i segmenti con un rivestimento in policarbonato “che si estende oltre i bordi”, elementi che, una volta montati, si presentano nel complesso con un aspetto pulito e senza giunture visibili.

Un rivestimento stratificato, resistente ai raggi UV, dovrebbe impedire alla struttura di scolorarsi sotto il solleone di Cupertino. Il procedimento di personalizzazione che ha portato alla creazione degli elementi colorati, rende ad ogni modo i pezzi in questione molto fragili.  Apple ha creato dei carrelli ad hoc per il loro trasporto. “È un po’ come muovere dei vetri”, ha spiegato Marissa Parr su AppleWeb.

AppleWeb ha anche pubblicato una breve intervista con Jony Ive, Chief Design Officer della Casa di Cupertino che ha delineato il processo creativo che ha portato alla nascita del palco arcobaleno per Apple. “Il nostro obiettivo era di creare un palco che fosse immediatamente riconoscibile come il palco Apple”, ha spiegato Ive. “L’idea dell’arcobaleno è stata una delle rare occasioni dove i primi pensieri hanno funzionato sotto diversi aspetti”.

Ive dice che il palco colorato è pensato come una manifestazione fisica del logo-arcobaleno di Apple; di fatto, i colori, mimano quelli del tradizionale logo colorato della Mela, anche se con sfumature più luminose. “C’è una somiglianza con il logo arcobaleno, parte della nostra identità per molti anni”, ha riferito Ive, spiegando ancora che “l’arcobaleno è anche una positiva e gioiosa espressione” dei valori di inclusione in cui crede Apple. Il tutto è riferito dal sito CultOfMac.