Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » AggiornaMac » OSXFuse, estende il supporto a file system di terze parti

OSXFuse, estende il supporto a file system di terze parti

Pubblicità

MascFUSE è il nome di progetto open source non più supportato che consente di estendere la gestione dei file di OS X ed è utile per supportare file system di terze parti. Il software, nato nel 2007, permetteva di gestire svariati filesystem, compresa la lettura/scrittura di dischi NTFS. L’idea è stata purtroppo abbandonata e dal 2009 non riceve più aggiornamenti.

Nel frattempo è nato Fuse4x, un progetto che mira a occupare il posto di MacFUSE consentendo agli sviluppatori di scrivere nuovi file system o accedere a essi da dischi locali, volumi di rete, dalla memoria RAM, ecc. Le API sono compatibili con FUSE (progetto open source di derivazione Linux che permetta agli utenti non privilegiati di un sistema di creare un proprio file system senza la necessità di scrivere codice a livello kernel). Il software consiste in un’estensione per il kernel, varie librerie e tool. Non mancano SDK in C e Objective-C ma dovrebbe essere possibile sfruttare altri linguaggi di programmazione senza problemi. 

Un secondo fork, denominato OSXFUSE, riprende l’idea alla base di MacFUSE offrendo funzionalità simili; questo secondo progetto è nato per divergenze con gli sviluppatori di Fuse4X e consiste anch’esso in un’estensione per il kernel, librerie e tool. Di serie include SDK per C e Objective-C ma non dovrebbe essere difficile creare file system in altri linguaggi (es. Python o Java). Il repository include il codice sorgente per vari filesystem e il supporto a shfs, procfs, AccessibilityFS, GrabFS, LoopbackFS, SpotlightFS e YouTubeFS.

L’ultima versione stabile è la 2.3.9, è stata aggiornata il 19 febbraio di quest’anno ed è compatibile con OS X 10.5.x, 10.6.x e 10.7.x. Una nuova versione 2.4 è attesa per l’11 giugno. 

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

GLi AirPods Pro di 2ª generazione con ricarica USB-C

Per gli Airpods Pro è il minimo storico, solo 219€

Amazon abbassa il prezzo degli Airpods Pro 2 con USB-C, li pagate 219 €, il 21% meno del prezzo Apple e il minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità