Home Macity Futuroscopio Per l'aereo XB-1 usati componenti hardware di volo stampati in 3D

Per l’aereo XB-1 usati componenti hardware di volo stampati in 3D

VELO 3D ha annunciato che il velivolo XB-1 di Boom Supersonic include 21 componenti di hardware di volo prodotti dalla sua stampante per metalli “Sapphire 3D”. Svelato all’hangar di Boom a Centennial, Colorado, l’XB-1 segna un punto di svolta nella viabilità commerciale per i viaggi supersonici e dimostra il potere della produzione additiva (AM, additive manufacturing), o stampa 3D, per consentire l’innovazione, accelerando lo sviluppo di prodotti.

“L’hardware per l’aviazione è particolarmente difficile da produrre con la stampa 3D dei metalli per via di complessità nel design aerodinamico che è necessario compensare con una durata superiore e requisiti di alte temperature”, ha dichiarato Benny Buller, CEO e fondatore di VELO 3D spiegando che la loro tecnologia permette la produzione di design complessi e leggeri per applicazioni mission-critica nelle condizioni operative più difficili. “La nostra partnership con Boom è un reale avanzamento per l’industria dell’additive manufacturing, e l’aereo supersonico XB-1 s rappresenta una svolta per l’industria aeronautica”.

Boom Supersonic e VELO 3D hanno annunciato una partnership nel 2019 per la creazione di complesso hardware dedicato al volo, la creazione di XB-1, e una serie di sperimentazioni di verifica sui sistemi Sapphire di VELO 3D. Parti stampate in titanio sono sfruttate nel motore, nel sistema di controllo ambientale e componenti strutturali. Caratteristiche dei disegni geometrici includono alti e sottili rivestimenti con un alto rapporto d’aspetto, elementi intrinsecamente difficili da produrre con tradizionali metodologie come la saldobrasatura, multitrattamenti termici ma anche con altri sistemi di stampa 3D.

Per l’aereo XB-1 usati componenti hardware di volo stampati in 3D

XB-1 è indicato come il primo jet supersonico sviluppato in modo indipendente. Sarà sfruttato per dimostrare tecnologie critiche per il jet commerciale supersonico che si chiamerà Overture e per il quale sono previsti voli di prova a partire dal prossimo anno.  L’idea di Boom Supersonic è di aprire la strada ai primi voli supersonici commerciali da quando il leggendario Concorde, un aereo di linea passeggeri, ha fatto il suo ultimo volo nel 2003.


Per tutti gli articoli di Macitynet che parlano di stampa 3D e del suo impatto sul mondo della tecnologia e del lavoro si parte da questa pagina.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,832FollowerSegui