Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Hardware Apple » Qualcomm posticipa il rivale di Apple Silicon al 2023

Qualcomm posticipa il rivale di Apple Silicon al 2023

Pubblicità

I processori Apple Silicon basati su architettura ARM, ma fortemente personalizzati da Cupertino, hanno colto il mercato alla sprovvista: inizialmente Qualcomm prevedeva di introdurre i suoi primi chip con tecnologia Nuvia in grado di sfidare gli Apple Silicon entro il 2022, ma le ultime dichiarazioni del CEO e presidente Christian Amon lasciano intravvedere un possibile leggero posticipo fino alla fine del 2023.

Prima su iPhone e iPad e poi su Mac, i processori Apple sono sempre risultati molto più potenti ed efficienti in termini energetici rispetto ai concorrenti. Per colmare il divario sempre più società e costruttori puntano a creare chip personalizzati, seguendo la strategia di Apple. Nel 2021 Qualcomm ha comprato per 1,4 miliardi di dollari la startup Nuvia fondata da alcuni dei principali ex responsabili della progettazione dei chip Apple, nella speranza di colmare il divario di prestazioni esistente, impiegando conoscenze e tecnologie simili a quelli già impiegati da Cupertino.

Qualcomm compra Nuvia fondata da ex ingeneri Apple

Inizialmente Qualcomm prevedeva di fornire i primi campioni di chip Nuvia ai costruttori entro agosto 2022, ma le ultime dichiarazioni ora puntano più genericamente alla seconda metà del 2022. Rispondendo alle domande degli analisti Amon, riportato da Tom’s Hardware, ha sottolineato che i primi computer e dispositivi dotati di chip Nuvia saranno disponibili per i consumatori alla fine del 2023.

Ma anche se la tabella di marcia aggiornata sembra leggermente slittata, il dirigente di Qualcomm assicura che i chip Nuvia sono progettati per offrire prestazioni elevate. Non solo: saranno anche in grado di competere direttamente con i processori Apple Silicon più potenti, inclusi M1, M1 Pro e M1 Max. L’obiettivo e la speranza di Qualcomm è quella di sfornare chip in grado di posizionarsi ai massimi livelli di mercato per quanto riguarda prestazioni e autonomia.

Non è insolito che i progetti più ambiziosi subiscano ritardi. Difficile prevedere ora come si posizioneranno i primi chip Qualcomm Nuvia rispetto ad Apple Silicon, ma occorre anche tenere presente che verso la fine del 2023 Apple avrà già sfornato M2 se non addirittura anche M2 Ultra.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Offerte Speciali

MacBook Air M2 a solo 949 euro, mimimo storico

Amazon sconta sullo sconto Apple per il MacBook Air M2 da 256 GB: lo pagate solo 949 euro. È il minimo storico per questo modello
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità