Recensione Alfawise BH-126, lo spazzolino sonico da viaggio a prezzo stracciato

E’ maneggevole, regolabile su 10 livelli di intensità per la vibrazione ed è venduto insieme ad una custodia da viaggio e due testine ad un prezzo stracciato.

Recensione Alfawise BH-126, lo spazzolino elettrico da viaggio

Negli scorsi giorni abbiamo provato Alfawise BH-126, uno spazzolino elettrico che concettualmente appare molto interessante. E’ infatti pensato per poter essere usato sia in casa che in viaggio: in confezione c’è una pratica custodia per riporlo insieme a due testine, potendo così essere usato ad esempio in coppia con il proprio partner durante una vacanza.

Inoltre è costruito molto bene sebbene venga venduto ad un prezzo piuttosto basso (nel momento in cui scriviamo il costo si aggira intorno ai 24 euro). Si tratta di uno spazzolino elettrico che sfrutta la tecnologia sonica (per essere chiari la stessa tecnologia alla base dei più conosciuti spazzolini Sonicare di Philips) in grado di vibrare fino a 40.000 volte al minuto.

Vediamo qui di seguito le caratteristiche principali dell’Alfawise BH-126.

Recensione Alfawise BH-126, lo spazzolino elettrico da viaggio

Com’è fatto

Da questo punto di vista, Alfawise BH-126 non ha niente da invidiare ad altri spazzolini elettrici. Costruttivamente è ottimo: la plastica che compone la scocca appare davvero solida e molto robusta. E’ anche piacevole da toccare per via della satinatura che lo riveste e le tre strisce in rilievo sul dorso ne migliorano molto la presa, soprattutto se si hanno le mani bagnate.

Il colore è nero e potrebbe non piacere, oltre che stonare con i colori chiari e con la ceramica bianca che nella maggior parte dei casi caratterizza il classico ambiente del bagno, ma colore a parte risulta comunque piuttosto elegante anche nelle linee e nella cromatura della testa e della pulsantiera.

Le due testine incluse in confezione hanno le setole di forma classica, allungata, con due avvallamenti che permettono di adagiare la spazzola sull’arcata dentale garantendo una pulizia piuttosto profonda. Sono piuttosto morbide, perciò difficilmente faranno sanguinare gengive delicate soprattutto se usato a livelli di vibrazione bassi.

La base di ricarica è simile a molte altre: uno spinotto sporgente si infila millimetricamente nell’apertura sul fondo del manico per ricaricare la batteria interna. Si tratta di un sistema completamente impermeabile e che ne garantisce un uso completamente sicuro anche se dovesse erroneamente finirvi dell’acqua sopra. Basta asciugarlo bene e la ricarica avverà comunque in tutta sicurezza e senza intoppi.

Ci è sembrata davvero ottima anche la custodia da viaggio: assomiglia moltissimo alle custodie rigide per gli occhiali ma ovviamente è più lunga in quanto deve ospitare sia il manico, sia due testine. Anche questa è costruita davvero bene, è robusta ed apparentemente in grado di resistere anche al peso di vestiti e altri oggetti che si potrebbero riporre sopra di essa.

Il sistema di chiusura invece è un po’ debole: per aprirla non serve neppure schiacciare sull’area centrale dove è presente la clip di aggancio, quindi a seguito di una caduta potrebbe aprirsi con facilità. Apprezzata l’idea di posizionare quattro piedini in gomma sul fondo, permettendo così di adagiarla anche su superfici in vetro evitando di graffiarle.

Come funziona

Non è uno spazzolino elettrico connesso, quindi le funzioni sono poche ma comunque essenziali e sufficienti al suo utilizzo. Il pulsante On/Off permette di avviare ed arrestare la vibrazione, il tasto posizionato al di sotto di quest’ultimo (è contrassegnato da una freccia che rivolge la punta verso il basso) permette di regolare l’intensità della vibrazione su 10 livelli. C’è un piccolo display LED dove è possibile leggere il numero del livello impostato (1 è il minimo, 0 che in realtà corrisponde a 10, è il massimo).

Per ricaricare la batteria basta infilare il manico nell’apposito spinotto sulla base di ricarica. L’indicatore LED con la forma di una pila si illuminerà di verde nel momento in cui la batteria sarà completamente carica.

Il tempo di spazzolamento dei denti consigliato dai dentisti è di 2 minuti e Alfawise BH-126 lo sa bene: durante l’uso, ogni 30 secondi, la vibrazione si arresterà per circa mezzo secondo, permettendoci così di contare mentalmente il tempo trascorso nella pulizia e ricordandoci di cambiare arcata. Dopo 2 minuti si spegnerà automaticamente.

Lo spazzolino inoltre ha una piccola memoria interna che ricorderà l’intensità di vibrazione impostata in precedenza, così se il valore preferito è “6” non si dovrà regolare nuovamente nei successivi utilizzi.

Come va

La caratteristica principale di Alfawise BH-126 è nel sistema di funzionamento. Trattandosi di uno spazzolino con tecnologia sonica, sfrutta la vibrazione ad alta intensità per disgregare e rimuovere la placca durante le sessioni di pulizia quotidiana. Quando acceso, le setole infatti vibrano all’intensità decisa, selezionabile in base alle preferenze personali.

A questo punto è necessario precisare che, per chi scrive, si tratta della “prima volta” con uno spazzolino dotato di tecnologia sonica, avendo utilizzato per più tempo spazzolini elettrici a marca Oral-B, che sfruttano invece una spazzolatura meccanica.

In questo caso la sensazione durante la pulizia rispecchia un aspetto unicamente soggettivo, nel caso specifico a vantaggio del vecchio Oral-B, ma ci rendiamo conto che fare un confronto serrato con questo modello non avrebbe senso per diverse ragioni, proprio per via delle diverse tecnologie che i due dispositivo sfruttano per raggiungere il loro obbiettivo.

Aldilà delle sensazioni personali, che ci fanno preferire le soluzioni tipiche di uno spazzolino elettrico meccanico, come l’Alfawise BH-126 offra un ampio numero di opzioni e di funzioni ideali per chi invece vuole avvicinarsi alla tecnologia sonica: 5 modalità di spazzolatura, ciascuna con due livelli regolabili, per soddisfare le diverse esigenze di assistenza orale; batteria integrata da 800 mAh che garantisce un’autonomia di 25 giorni lavandosi i denti due volte al giorno, certificazione IPX7 che consente di utilizzarlo comodamente sotto l’acqua corrente, e due testine incluse.

Conclusioni

L’Alfawise BH-126 è dunque un prodotto interessante per chiunque voglia provare per la prima volta uno spazzolino elettrico dotato di tecnologia sonica. Offre infatti un buon ventaglio di funzionalità ad un estremamente molto vantaggioso.

Fanno gola i 25 giorni autonomia, le diverse modalità di spazzolatura, la pratica confezione per il trasporto (perfetta per chi ha necessità di portare lo spazzolino in viaggio comodamente), la certificazione di impermeabilità e il costo irrisorio delle testine di ricambio, vendute a prezzi nettamente inferiori rispetto a dispositivi dai marchio più blasonati.

Alfawise BH-126 è in vendita su GearBest e costa 24 euro circa. Le testine di ricambio si aggirano intorno ai 2-3 euro. La migliore offerta è il kit da 5 a 4 euro.