Recensione aspirapolvere wireless Alfawise HC 1D03: si crede una Dyson ma costa 95 euro

Macitynet mette alla prova l'aspirapolvere senza fili Alfawise HC 1D03, dal prezzo davvero contenuto e dalle ottime potenzialità.

Recensione Alfawise HC 1D03, si crede una Dyson ma costa 95 euro

Chi ci legge quotidianamente sa, che di tanto in tanto, ci prendiamo una pausa dalle recensioni riguardanti iPhone, smartphone o tablet, per dare spazio anche ad altri prodotti tecnologici. Spesso anche relativi alla casa intelligente, o anche solo alla casa. In queste settimane abbiamo provato Alfawise HC 1D03, un accessorio non connesso, ma che comunque offre un aiuto per le pulizie di casa. Design e colori ricordano l’aspirapolvere Dyson, ma il prezzo è decisamente inferiore.

Come è fatta

Inutile negarlo, colori ed estetica richiamano quelli tipici di un aspirapolvere senza filo Dyson. In effetti, Alfawise HC 1D03 somiglia moltissimo al concorrente più noto e ne riprende dimensioni, estetica, peso e funzionalità. Pesa circa 1,5 kg, che naturalmente non si avvertono quando lo si utilizza, per il semplice fatto che l’aspirapolvere deve essere spinto, o meglio accompagnato, con la mano: non si regge in mano tutto il peso, considerando che l’aspirapolvere ha una piccola ruota che consente di scivolare sulle superfici senza affaticare chi lo usa. Le dimensioni sono abbastanza compatte, pari a circa 31,50 x 23,00 x 11,80 cm.

Recensione Alfawise HC 1D03, si crede una Dyson ma costa 95 euro

E’ composto principalmente da due parti: da un lato il bastone, dall’altro l’impugnatura dove è presente il cestello e il motore d’aspirazione. L’elemento di maggior pregio di questo aspirapolvere è, naturalmente, l’assenza di fili. Dopo averlo caricato vi basterà impugnare il manico e girovagare per casa a caccia di polvere. Il contenitore per la polvere è più che ampio per essere svuotato raramente, e ha una capacità di circa 0,65L.

Recensione Alfawise HC 1D03, si crede una Dyson ma costa 95 euro

Lo abbiamo testato con successo in numerose superfici, dalle piastrelle, alla moquette, dal parquet ai marciapiedi di una villetta, con polvere e sporcizia di ogni genere. La spazzola che si trova sulla parte bassa è motorizzata, ed è adatta per la pulizia di tappeti, letti e tessuti vari.

Recensione Alfawise HC 1D03, si crede una Dyson ma costa 95 euro

La spazzola è in ABS, e al suo interno l’aspirapolvere offre 6 batterie agli ioni di litio integrate, ciascuna capacità della batteria di 2200 mAh. Torneremo sull’autonomia tra un po’. Tra le altre caratteristiche, ha una potenza di aspirazione di 7000 Pa, con un rumore inferiore agli 83 dB, ed eroga una potenza di 140 W.

Recensione Alfawise HC 1D03, si crede una Dyson ma costa 95 euro

Come funziona

Quando si tratta di testare un prodotto del genere dare un giudizio finale è abbastanza semplice: il contenitore per la polvere non può mentire. Sin dai primi utilizzi abbiamo constatato il corretto funzionamento dell’aspirapolvere, che sembra fare correttamente il suo dovere su qualsiasi tipo di superficie. Per quel che ci riguarda è riuscita a sostituire, e non semplicemente affiancare, il caro e vecchio aspirapolvere tradizionale, ben più ingombrante e con filo.

Recensione Alfawise HC 1D03, si crede una Dyson ma costa 95 euro

Particolarmente utile, anche se inizialmente pensavamo il contrario, si è rivelata la piccola lucina posta sulla parte superiore della spazzola in basso: negli angoli più bui permette di evidenziare sporcizia e polvere depositata sul pavimento.

Autonomia

Probabilmente è l’aspetto che più ci ha lasciati perplessi, anche se poi all’atto pratico non abbiamo avuto alcuna esperienza negativa. A fronte di una ricarica di 3 ore circa (in realtà anche un po’ meno), l’aspirapolvere ha un’autonomia di soli 25 minuti. I 25 minuti, ad onor del vero, sono effettivi, e permettono di pulire da cima a fondo anche due stanze di grandi dimensioni. Se si è più veloci e superficiali si riesce anche ad arrivare in una terza stanza o più.

Recensione Alfawise HC 1D03, si crede una Dyson ma costa 95 euro

Peccato solo che non ci sia un sistema di ricambio batteria, così da poterne caricare due o più, e assicurarsi una pulizia completa di tutta la casa. Terminati i 25 minuti, infatti, si dovrà mettere a ricaricare l’aspirapolvere per almeno 2 ore e mezza. L’aspirapolvere si ricarica tramite un comune carica batteria, con il connettore da inserire sulla parte alta del manico. Non esiste, dunque, una dock in cui alloggiarla, anche se nella confezione è presente un gancio in plastica da fissare al muro che serve a reggere in verticale l’aspirapolvere, magari mentre è in ricarica.

Non solo pavimenti

Inclusa nella confezione di vendita anche due ulteriori tipologie di spazzole, con un bastone più corto, per la pulizia di mensole, librerie e, in generale, o anche delle tende. In questo modo l’aspirapolvere si trasforma in un prodotto con diverse finalità: ci si può perfino pulire la macchina. Anche in questo caso, naturalmente, l’autonomia è sempre quella di 25 minuti dichiarati dal produttore.

Conclusioni

Ad essere sinceri non abbiamo i mezzi per effettuare un paragone con il ben più costoso Dyson, punto di riferimento in questo settore. Ciò premesso, Alfawise HC 1D03 continua a dimostrarsi un ottimo aiuto in casa. Ben costruito, robusto e comodo da usare, pulisce diverse tipologie di superfici senza il minimo problema. Il prezzo è davvero appetibile, e su questa fascia di prezzo non avrà di certo molti rivali.

Su GearBest si acquista a circa 95 euro nel momento in cui scriviamo.

PRO

  • Esteticamente elegante
  • Ben costruita
  • Funziona bene
  • 3 diverse spazzole incluse
  • Particolarmente pratica
  • Qualità/Prezzo

CONTRO

  • Autonomia e tempi di ricarica