fbpx
Home Macity Mac Accessori Recensione QNAP QNA-UC5G1T e QNA-T310G1T, la rete professionale con USB-C o con...

Recensione QNAP QNA-UC5G1T e QNA-T310G1T, la rete professionale con USB-C o con Thunderbolt 3

Se è vero che le reti wireless diventano via via sempre più potenti, capaci e capillari, specie in ambiente consumer, nelle grandi aziende questo è un problema: per il responsabile IT una rete wireless a cui si collegano tutti i cellulari dei dipendenti può creare affollamento di indirizzi, senza contare che il traffico dati rischierebbe di aumentare anche di molto e la sicurezza e la velocità diminuire di conseguenza.

Meglio creare due reti separate: una wireless a cui accedono tutti, compresi gli ospiti, che permetta loro solo di navigare in internet e una rete cablata, più sicura su cui risiedono i client, i server e al limite i device smart necessari. Il ragionamento fila, ma che fare quando nell’azienda arriva un utente con un MacBook Pro o Surface Laptop 3 o un altro device senza una porta Ethernet con connettore RJ45?

In questo caso meglio affidarsi ad un adattatore: nel mercato ce ne sono tanti che sfruttando ad esempio la porta USB-C, ma quasi sempre per contenere i costi offrono velocità sino ad 1 Gbit, un limite facilmente superabile oggi per tutti quelle reti pronte per la 5 GbE o la 10 GbE.

QNAP QNA-UC5G1T e QNA-T310G1T sono due adattatori di rete, rispettivamente un adattatore da USB 3.0 (USB-A) a 5GbE e un adattatore da Thunderbolt 3 a 10GbE, che assolvono proprio a questo scopo: più grandi di quanto ci sarebbe da aspettarsi e certamente più costosi della media, offrono oggi velocità difficilmente recuperabili in altri apparecchi e abbiamo ritenuto importante esaminarli.

QNAP QNA-UC5G1T e QNA-T310G1T
Portatili senza dubbio, in borsa senza problemi

QNAP QNA-UC5G1T

Il primo modello è il QNA-UC5G1T: si tratta di un piccolo parallelepipedo grande poco più di un accendino (99,8 x 28 x 27,85 mm), di colore grigio scuro.

Non ci sono pulsanti e non c’è bisogno di alimentazione: da una parte una porta USB 3.0 di tipo A raccoglie i dati e l’alimentazione, dall’altra il connettore RJ45 trasmette il tutto su rete standard.

Il QNA-UC5G1T opera su reti a 5Gbps, 2,5Gbps, 1Gbps e 100Mbps in modo automatico, grazie al cavo integrato e alla porta USB veloce.

La compatibilità parla di macOS 10.13, Windows 7 e Linux core versione 3.10 o versioni successive; serve installare i driver, che si scaricano dal sito del produttore.

L’abbiamo provato con un Mac mini 2018, non è che serva fare molto: il Mac vede subito la porta USB all’interno del pannello Rete nelle preferenze di sistema e basta solo porlo come porta principale affinché il Mac inizi a gestire la rete.

Una delle caratteristiche più interessanti è che l’adattatore può essere usato anche con un NAS di QNAP (non è chiaro se anche con altri marchi, per via dei driver) con QTS 4.3.6 (o successivo): in questo modo il NAS può creare una ulteriore porta di rete molto veloce, per accedere ad uno switch virtuale configurato ad hoc.

QNAP QNA-UC5G1T e QNA-T310G1T
Un esempio di Ping con il QNAP QNA-UC5G1T

QNAP QNA-T310G1T

Nel QNAP QNA-T310G1T abbiamo un adattatore più potente, dato che ha un canale disponibile in Thunderbolt 3 ben più ampio di quello USB: la velocità massima infatti è doppia e raggiunge quella del 10 GbE, interessante perché in questo mondo un MacBook Pro, ad esempio, può colmare il gap di rete rispetto ai fratelli iMac Pro e Mac Pro.

Le dimensioni in questo caso sono più generose, con un parallelepipedo affusolato di colore metallico e con dimensioni di 27,6 x 56 x 112 mm.

Da una parte trova posto il connettore Thunderbolt 3, che offre anche un LED azzurro che indica l’attività, mentre dall’altro il connettore RJ45. QNAP indica che per il corretto funzionamento sono necessari cavi di rete CAT 5e, CAT 6, CAT 6A o CAT 7, gli unici capaci di garantire un passaggio di dati sufficiente ad una connessione a 10 GbE, anche se il QNAP QNA-T310G1T è in grado di operare su reti di tipo 10Gbps, 5Gbps, 2,5Gbps, 1Gbps e 100Mbps. Neppure qui abbiamo l’alimentazione; si tratta di un adattatore leggero che sta bene anche in borsa.

QNAP QNA-UC5G1T e QNA-T310G1T
Un esempio di Ping con il QNAP QNA-T310G1T

Conclusioni

Tutti e due gli adattatori sono forniti con un cavo, USB-A/USB-C per il QNAP QNA-UC5G1T oppure, a seconda delle versione, Thunderbolt 3/Thunderbolt 3, per cui risultano del tutto indipendenti. Si tratta comunque si scelga di modelli molto compatti che stanno comodamente in borsa o in tasca e che, non necessitando di alimentazione, non devono avere altri accessori di accompagnamento. Da notare che i cavi in dotazione possono essere usati all’occorrenza anche con Hard Disk (come il LaCie Rugged Thunderbolt con USB-C) o altri dispositivi.

La rilevazione di velocità, eseguita con cavi Cat6 ha mostrato dati interessanti: non avevamo nulla che viaggiasse a 10 GbE, ma anche considerando una rete a 1 Gbit i risultati sono molto buoni e superiori ai più comuni HUB USB-C in commercio.

Pro:

• Connessione portatile e veloce
• Non serve alimentazione

Contro:

• Il prezzo è un po’ alto

Prezzo:

230,58 Euro (QNA-T310G1T)
91,50 Euro (QNA-UC5G1T)

Per l’acquisto dei due adattatori QNAP riportiamo la lista di rivenditori ufficiali di QNAP, ricordando che i prodotti sono disponibili su Amazon, sia per il QNA-UC5G1T che per il QNAP QNA-T310G1T

Offerte Speciali

Airpods Pro scontati di ben 80 euro: su Yeppon a soli 199 euro

Sconti nel carrello per AirPods: tutti i modelli al minimo prezzo

Su Amazon gli AirPods scendono tutti al prezzo minimo. Sconto nel carrello per tutti i modelli con la possibilità anche di spendere solo 122 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,664FansMi piace
94,030FollowerSegui