Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Accessori Mac » I migliori powerbank per MacBook e MacBook Pro

I migliori powerbank per MacBook e MacBook Pro

Se siete abituati o costretti ad usare un Mac, “all’avventura” o se semplicemente pensate di rischiare di trovarvi in una situazione in cui non avrete a portata di mano una presa per alimentare il vostro Mac, allora avete certamente pensato anche di procurarvi una batteria esterna per ovviare al problema di autonomia.

Nonostante le Powerbank siano inizialmente nate come batterie a supporto di smartphone e tablet nel quotidiano, per permettere cioè agli utenti di avere sempre energia disponibile per usare i dispositivi in mobilità senza rischiare di rimanere a secco proprio sul più bello (qui trovate un elenco delle migliori con USB-C per iPhone e gli iPad), oggi grazie all’adozione delle porte USB-C su sui Mac portatili e anche sugli iPad Pro, ecco che questi accessori sono diventati molto utili anche per chi ha un computer.

Nel corso degli ultimi anni la miniaturizzazione delle componenti e lo sfruttamento di tecnologie come il GaN hanno permesso di costruire batterie sempre più efficienti e a grande capacità. Il problema è le batterie nonostante la loro evoluzione, progrediscono più lentamente delle richieste dei dispositivi o, meglio, della quantità delle funzioni che ci si attende da un dispositivo.

Il risultato è che se per ricaricare completamente un iPhone sono sufficienti anche batterie poco potenti, con un’uscita di 1-2 A e e intorno ai 2.500-3.000 mAh di capacità, se si parla di MacBook tutto il discorso cambia.

Per riuscire a ricaricare adeguatamente un computer la potenza di erogazione dell’energia dev’essere di molto superiore a quella delle batterie portatili tradizionali così come devono supportare la tecnologia Power Delivery e poter fornire un buon numero di mAh per assicurare quantomeno una ricarica completa del PC.

 

Presa USB-C o presa di corrente?

Grazie all’adozione dell’USB-C negli ultimi MacBook, le batterie disponibili sono ora aumentate di numero. In passato perché una batteria fosse utile doveva avere una presa compatibile con la spina del MacBook, quindi una vera e propria presa da muro. Ora questa necessità non c’è più perché basta che la batteria abbia un’uscita USB-C (possibilmente da 30W in su se si ha un MacBook Air o da almeno 45W se si ha un MacBook Pro) per essere sufficiente a ricaricare un Mac.

In commercio comunque restano ancora diverse batterie con presa di corrente. Questo tipo di accessori sono ora orientati più al mercato dei dispositivi da campeggio che al mondo dei computer. Hanno infatti il difetto di essere più grandi dei modelli privi di presa e anche più scomodi da maneggiare perché richiedono che assieme alla batteria ci si porti in giro anche l’alimentatore del computer.

Tralasciamo in questo articolo di elencare “pacchi” batteria ad alta capacità, veri e propri piccoli generatori portatili come quelli di Jackery che produce alcuni dei migliori accessori in questo ambito, con prese da 230V e 200W di potenza oppure le PowerHouse di Anker. Ma se il peso e le dimensioni non fossero un problema queste valigette potrebbero essere molto interessanti.

I migliori powerbank per MacBook e MacBook Pro

Quanti mAh?

Un altro aspetto da considerare è la capacità della batteria. Per capire quanto può essere utile una batteria non usate il dato in mAh (milliampere) fornito dai produttori: non è particolarmente significativo anzi è praticamente inutile. Il calcolo va fatto sui Wh (Wattora) in rapporto a quelli della batteria interna del Mac. Ecco come procedere

  • Cercate quindi i Wh della batteria. Se non li trovate sul sito del venditore andate sul sito del produttore. Se ancora non li trovate dovreste diffidare; in linea (molto) generale comunque batteria da circa 28000 mAh con uscita da 3,5V fornisce circa 100 Wh.
  • Confrontate il dato dei Wh della batteria con quelli del vostro Mac. Quando non trovate i Wh del Mac, li potete ottenere andando in “Informazioni su questo Mac” alla sezione Energia, cercando le specifiche della batteria e il suo voltaggio. Questa ricerca è utile specialmente quando il Mac non è nuovo e la batteria è quindi deteriorata.
  • A quel punto potrete confrontare i Wh della PowerBank e quelli del Mac. Sapendo quante ore spuntate dalla batteria interna, avrete una idea approssimativa di quanto la PowerBank può aggiungere in ore di lavoro. Se la vostra batteria interna dura intorno a 5 ore, se volete avere 10 ore di autonomia aggiuntiva, dovete comprare una batteria che sia il doppio in Wh di quella interna.

Per capire che cosa ci serve segnatevi i valori dei Mac

  • MacBook Pro 16 M3 100 Wattora
  • MacBook Pro 14 M3 70 Wattora
  • MacBook Air M2 52,6 wattora

Tenete conto però anche di due altri importanti aspetti

  • Ciascuna batteria ha una differente efficienza energetica determinata dalla qualità delle componenti e successivamente anche dalla sua usura. In termini pratici possiamo attenderci che il dato in Wh reale di una PowerBank nuova sia di circa il 20% inferiore a quello nominale
  • La stima al netto dell’efficienza, si avvicinerà al risultato reale solo se parliamo di Mac spento. Se il Mac è in funzione dovremo attenderci una capacità di ricarica inferiore

Velocità di ricarica

Altro aspetto fondamentale è la velocità di ricarica. La ricarica con batteria alla velocità che avreste collegando il Mac alla presa è valida solo se la batteria fornisce gli stessi Watt. Ad esempio per un MacBook Pro 16″ sarà necessario un caricabatterie da 140W. Se fornirete meno Watt, la ricarica sarà più lenta.

Quanto più lenta? Non di molto. Perché per le particolari dinamiche di ricarica, la batteria assorbe la massima potenza solo nella sua fase iniziale, successivamente la potenza assorbita scende.

Per questa ragione, restando al MacBook Pro 16″ M3 con la ricarica da 140W, usando una batteria da 100W la differenza sarò modesta. Lo stesso potremmo dire se avessimo una batteria da 65W per il MacBook Pro M3 14″.

In ogni caso se state usando il Mac è possibile “tenerlo in vita” anche con una batteria con molti meno Watt di quelli che fornirete con il suo caricabatterie, ma la batteria interna non si ricaricherà.

Anche qui in linea generale si può dire che se si usa un MacBook Pro o un MacBook Air per navigare e svolgere compiti leggeri, una batteria che fornisce la metà della potenza in Watt assorbita dal Mac è in grado di tenerlo acceso e farlo funzionare.

In aereo attenzione ai limiti

Visto che è molto probabile che una batteria di questo tipo venga acquistata per viaggiare e viaggiare anche in aereo, tenete presente che devono essere messe ne bagaglio a mano. Se volete sapere come gestire le batterie al litio per i vostri viaggi in aereo vi rimandiamo a questo approfondimento di Macitynet. Qui diciamo solo che è infatti vietato mettere nel bagaglio di stiva batterie di riserva.

Questo aggiungerà volume e peso da trasportare. In aggiunta a questo considerate che sia la Easa (European Aviation Safety Agency) che la Faa (Federal Aviation Administration) proibiscono di mettere nel bagaglio batterie al Litio che superano di 100 Wh.

In questo momento non abbiamo ancora trovato una batteria che supera questo limite (tutte restano anche proprio per questioni di trasporto al di sotto dei 100W) ma valutate questa specifica e tenetevi pronti a fornire agli agenti che dovessero decidere di ispezionare il bagaglio e chiedervi conto della batteria, i dati per garantire l’imbarco dell’accessori.

Le migliori batterie per MacBook Air e MacBook Pro

Su Amazon si trovano tantissime batterie che rispondono a tutto quel che abbiamo detto fino a questo punto.  Alcune sono di buona qualità, altre di produttori non troppo conosciuti.

Anker 737

Se non volete leggere e volete sapere quale, secondo noi, è la migliore da acquistare, vi diciamo che dovreste andare subito a guardare la Anker 737. L’abbiamo recensita qui. Si tratta di una vera e propria stazione di ricarica portatile. Questo accessorio è il perfetto complemento o anche sostituto del caricabatterie che trovate nella confezione di un Mac. Rispetta le specifiche dei caricabatterie PD 3.1 e fornisce lo stesso wattaggio del caricabatterie del MacBook Pro 16. Può arrivare a 86.4Wh quindi è in grado di ricaricare interamente qualsiasi MacBook tranne (per poco) il MacBook Pro 16 che ha una batteria interna da 100 Wh.

Anker 737

Il prezzo cui viene venduta (intorno ai 150 euro) è interessante. In più è possibile trovarla spesso anche in sconto ad un prezzo paragonabile a quello di un caricabatterie di Apple. Per tutte queste ragioni se vi serve una batteria che sia in grado di ricaricare praticamente ogni cosa che siete in grado di portavi in giro in fatto di telefoni, tablet, portatili andate a colpo sicuro.

Sto caricando altre schede...

Batteria Iniu 100 W

Volendo spendere meno ma restare su un prodotto ti ottimo livello vi consigliamo questa batteria di Iniu. Parliamo di un prodotto ottimo, con capacità di 92,5 wattora. Ricarica er  interamente quasi volte un MacBook Air (52,6 wattora), un MacBook Pro 14″ (69,6 wattora) e quasi interamente un MacBook Pro (99,6 wattora). Offre due porte USB-C una da 100W e una da 45W. L’unico vero limite di cui tenere conto è la ricarica che avviene a 45W; questo significa che il ripristino della capacità sarà relativamente lenta.

I migliori powerbank per MacBook e MacBook Pro

Sto caricando altre schede...

Qui sotto vi presentiamo invece una serie di altre batterie degne di attenzione. Tutte rispettano le migliori condizioni possibili per funzionare con un portatile.

Zendure Power Bank, 26800 mAh, 100W PD 99,16 Wh

Sto caricando altre schede...

Baseus powerbank 20000 mAh, PD 100W 74 Wh

Sto caricando altre schede...

Dell PW7015L – 18.000 mAh 65W, 65 Wh

Sto caricando altre schede...

Omnicharge Omni 20+, 20.400 mAh, 100 W, 71 Wh

Sto caricando altre schede...

Krisdonia 27000mAh 130W, 99,6 Wh

Sto caricando altre schede...

Powerstation 31200 mAh 100 W, 99,9 Wh

Sto caricando altre schede...

Krisdonia 50000mAh 130W, 90 W, 185 Wh

Sto caricando altre schede...

imuto Container-X Laptop 26800 mAh, 100 W, 97,9 Wh

Sto caricando altre schede...

Omars 24000mAh , 90W, 88Wh 

Sto caricando altre schede...

INIU Power Bank, 27000mAh 140W, 99,7Wh

Sto caricando altre schede...

CUKTECH 15 20000mAh, 100W, 73 Wh

Sto caricando altre schede...

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Mac mini M2 Pro in sconto del 21%, risparmiate 330 €

Su Amazon torna in sconto e va al minimo il Mac mini M2 Pro. Ribasso a 1249 €, risparmio da 330 €

Ultimi articoli

Pubblicità