Recensione Tribit XFree Move, le cuffie per ragazze alla moda

Morbide, leggere e confortevoli, i controlli sono mimetizzati nel padiglione destro: funzionano tramite Bluetooth o via cavo, ma ciò che le rende speciali è la finitura rosa confetto

Recensione Tribit XFree Move, le cuffie per ragazze alla moda

Sono senz’altro diverse dal solito le cuffie Tribit XFree Move, provate di recente dalla nostra redazione e che si fanno notare per la vistosa colorazione rosa confetto, che le rende prettamente indicate per un pubblico femminile alla ricerca di un dispositivo alla moda per ascoltare comodamente la propria musica.

Come sono fatte

Tutta la scocca esterna è realizzata in policarbonato gommato in questa colorazione delicata e femminile, in contrasto con la copertura in simil-pelle bianco candido dell’imbottitura dei padiglioni auricolari. A dare un tocco di eleganza c’è una sottile fascia metallica che incornicia ciascuna cuffia e si protrae fino alla giuntura che si fissa all’archetto e alle stesse aste, che permettono di regolare la lunghezza per adattare le cuffie a ragazzine e donne adulte.

Oltre al design colpisce l’estrema linearità delle cuffie, che presentano i controlli per la riproduzione musicale incassati sulla facciata del padiglione esterno attraverso pulsanti ampi e sottili. Sul bordo inferiore di questa cuffia c’è anche il foro per il microfono e l’ingresso microUSB per la ricarica della batteria mentre su quello della cuffia sinistra c’è la presa jack audio da 3.5 millimetri per il collegamento via cavo.

A differenza di altre, l’imbottitura dell’archetto è veramente minimale e rappresentata da una sottilissima banda in gomma ben mimetizzata. Nonostante questo, a seguito delle nostre prove ci è sembrata comunque piuttosto confortevole. Buona anche la flessibilità dei padiglioni, che ruotano leggermente intorno al proprio asse per meglio adattarsi al capo quando vengono indossate.

Come vanno

Le cuffie Tribit XFree Move suonano complessivamente bene. L’audio è davvero avvolgente e la riproduzione delle frequenze è ben bilanciata, con alti cristallini, medi corposi e bassi sufficientemente potenti. Buono anche il livello massimo del volume, quasi assordante e perfetto per isolarsi completamente dai rumori esterni se si ascolta la musica all’aperto.

Come molte altre cuffie over-ear, alla lunga l’orecchio si scalda ma non danno comunque fastidio, in quanto l’archetto è piuttosto flessibile e permette perciò di assicurare un’ottima stabilità senza però mai stringere eccessivamente.

Il maggiore punto di forza risiede nella possibilità di collegare le cuffie via cavo a qualsiasi smartphone ma anche a lettori MP3 e player multimediali senza connessione Bluetooth. Questa risulterà una valida soluzione anche per non interrompere l’ascolto musicale nel caso in cui dovesse improvvisamente esaurirsi la batteria: il cavo infatti permette di usarle anche in assenza di energia.

Recensione Tribit XFree Move, le cuffie per ragazze alla moda

Conclusioni

Le Tribit XFree Move sono cuffie di buona qualità, eleganti e molto comode da usare. Per design e colorazione sono principalmente indicate ad un pubblico femminile, come più volte sottolinea anche la stessa azienda attraverso le proprie immagini pubblicitarie. Visto il prezzo favorevole (si comprano su Amazon per soli 26,99 euro), dispiace non avere altre opzioni di colore per poter accontentare anche un pubblico che cerca un buon prodotto ma senza dare nell’occhio.

Pro

  • Eleganti
  • Comode
  • Buona qualità audio
  • Bluetooth
  • Cavo jack per usarle anche a batteria scarica

Contro

  • Disponibili solo in rosa confetto
  • Nessuna confezione per il trasporto (ma a questo prezzo è giusto così)