fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Schermi dei futuri iPhone, Apple vuol dettare lo sviluppo comprando Renesas SD...

Schermi dei futuri iPhone, Apple vuol dettare lo sviluppo comprando Renesas SD Drivers

Apple continua nel suo tentativo di mettere insieme un portfolio di tecnologie capaci di darle un vantaggio nei confronti della concorrenza e ora punta al mondo dei display cercando di acquistare Renesas SD Drivers, la divisione di Renesas che produce questi chip. A lanciare una indiscrezione su trattative in corso tra il colosso giapponese dei semiconduttori e l’azienda di Cupertino è Nikkei Asian Review.

Secondo il giornale economico on line, Apple e Renesas starebbero discutendo della cessione di Renesas SP Drivers, un piccolo team (circa 250 persone) che si occupa di disegnare componenti che gestiscono gli schermi. Frutto di una joint venture con Sharp e Powerchip, dove però Renesas ha il 55%, Renesas SP Drivers è uno dei leader mondiali nel segmento degli schermi di piccole e medie dimensioni, un settore dove Apple ha grandi interessi sia per la sua leadership nel campo del mobile che dei computer. I drivers sono componenti essenziali nel determinare la qualità delle immagini e anche il consumo degli schermi; per Apple avere la possibilità di dettarne lo sviluppo sarebbe essenziale ai fini dei propri interessi di mercato. Apple già oggi dipende interamente da Renesas per l’approvvigionamento di queste componenti e con l’acquisto ed incorporazione del business, farebbe una operazione simile a quella che aveva fatto anni fa quanto acquisto PASemi intorno alle cui tecnologie costruì poi i processori della serie A, eliminando ogni dipendenza dall’esterno se non altro per la ricerca e lo sviluppo.

Secondo Nikkei Asian Review le discussioni tra le due parti stanno andando avanti e l’affare potrebbe essere concluso entro l’estate sulla base di un valore di circa 50 miliardi di Yen. Lo scorso anno Reneasas SP Drivers aveva prodotto un profitto di 6 miliardi di Yen su un fatturato di circa 60 miliardi di Yen. Secondo l’articolo nel momento in cui Apple dovesse concludere un accordo con Renesas anche Sharp potrebbe cedere ad Apple il suo 20% di quote.

iPhone-5-iFixit-display-assembly

Offerte Speciali

MacBook Air 2019 vs MacBook Air 2020, specifiche a confronto

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto al 10% su Amazon. Tanta velocità per il nuovo MacBook Air M1
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,204FollowerSegui