Home MacProf Digital Audio e Midi Riconosciamo i CD anticopia: con il bollino

Riconosciamo i CD anticopia: con il bollino

La ISPI – International Federation of the Phonographic Industry assieme ad tutte le 46 affiliate internazionali, compresa quella italiana FIMI – Federazione internazionale dell’Industria musicale (con un comunicato datato 9 Febbraio 2017… loro sì che sono avanti!), ha annunciato ieri l’introduzione di un marchio che distinguerà  quei CD audio con uno degli attuali e futuri sistemi anticopia inseriti nel supporto musicale.

Questo “bollino” potrà  (quindi appare essere una libera scelta dell’editore, non un obbligo) essere appiccicato sui CD o stampati sulle copertine dalle case discografiche.

Ricordiamo che i primi e spiacevoli casi di CD audio protetti ma illeggibili nei drive dei Mac scoppiarono poco meno di un anno fa con l’ultimo album di Natalie Imbruglia (potete rileggere i passaggi fondamentali della questione cliccando i link seguenti: La pirateria uccide la musica… ma le protezioni?, Imbruglia presto in MP3 e I CD protetti ci invaderanno).

Concordivisibile l’opinione di Lucy Cronin, direttore di Global Entertainment Retail Association (GERA) l’associazione europea dei commercianti di dischi, che ha dichiarato: “più sarà  diffuso l’uso di questo logo, più si darà  la possibilità  all’acquirente di CD di sapere cosa potrà  e cosa non potrà  fare con il CD acquistato. Informare in maniera corretta gli acquirenti dovrebbe essere sempre un’obiettivo dell’industria discografica”.

Offerte Speciali

Arricchite il Mac o l’iPad con gli sconti: Magic Trackpad a 110,95 € e Magic Keyboard a 125,99 €

Black Friday: per Magic Trackpad uno sconto di quasi 30€

Su Amazon arriva in sconto la Magic Trackpad in ribasso di quasi 40 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,954FansMi piace
93,810FollowerSegui