Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Safari 6.1, ecco alcune novità della beta

Safari 6.1, ecco alcune novità della beta

In concomitanza con l’annuncio di OS X 10.9 “Mavericks”, Apple ha parlato anche della nuova versione 6.1 di Safari. Interessante notare come, mentre Google e Mozilla con Chrome e Firefox gareggiano per presentare numeri di versione sempre più grandi, Apple preferisce utilizzare una numerazione più formale e comprensibile. La prima novità della release 6.1 del browser è la maggiore velocità; a detta della casa di Cupertino la nuova versione di Safari offre “prestazioni ultrarapide”, surclassando gli altri browser in termini di efficienza energetica e prestazioni di JavaScript. I test con il benchmark SunSpider mostrano velocità superiori a Chrome e Firefox (+10% su un MacBook Air) e anche la gestione della memoria secondo Apple è più efficiente rispetto ai prodotti della concorrenza. Come fa già Chrome, anche nel nuovo Safari i processi sono separati per ogni pannello, impedendo di mandare in crash tutta l’applicazione se qualche sito non funziona. Il nuovo Password Manager di Maverick permetterà di gestire in sicurezza le informazioni di accesso ai siti web, i numeri delle carte di credito evitandogli la fatica di ricordarli tutti a memoria. Le informazioni, lo ricordiamo, sono sempre protette tramite la codifica AES-256 quando sono archiviate sul Mac e inviate ai dispositivi.

Apple ha perfezionato il supporto all’HTML5 e i punteggi con benchmark specifici (HTML5 Test) fanno segnare 385, contro i 378 della versione 6.05 (i miglioramenti che hanno fatto migliroare il risultato sono nella gestione dei form e nella sicurezza degli elementi inline frame). Nel corso della presentazione durante la conferenza per gli sviluppatori, Apple ha evidenziato l’interfaccia del nuovo Safari e funzioni come i Link Condivisi, con cui è più facile scoprire, leggere e condividere notizie interessanti da Twitter e LinkedIn, tutto in un unico posto. Per gli sviluppatori Apple ha integrato un nuovo tool per l’ispezione degli elementi: le icone della barra degli strumenti sono più grandi, è più facile accedere alle risorse ed eseguire ricerche tra gli elementi.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

iPhone 15 256 GB mai così scontato, solo 929 €

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione i modelli 128 Gb che restano al minimo storico a 799 € ma i modelli da 256 GB scendono sempre più giù e oggi costano 929 €.

Ultimi articoli

Pubblicità