fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Seagate alza l’asticella, lancia i nuovi dischi fissi da 8 TB e...

Seagate alza l’asticella, lancia i nuovi dischi fissi da 8 TB e 10 terabyte

Seagate ha annunciato il lancio del NAS HDD da 8TB, unità HDD definita “la più grande al mondo” specificatamente ottimizzata per RAID, Network-Attached Storage (NAS) e server storage. Secondo il produttore si tratta di unità di archiviazione affidabili e scalabili, particolarmente adatte per l’uso nelle piccole e medie imprese, ambienti SOHO (Small Office/Home Office) e nel segmento dei professionisti delle creatività.

I NAS HDD 8TB di Seagate sono drive ottimizzati per l’uso nei dispositivi per la condivisione dei dati collegati alla rete, possono essere installati in chassis con 1-8 alloggiamenti, offrendo sino a 64TB in unità con form factor desktop con otto alloggiamenti.

NAS HDDI drive in questione sono disponibili in “tagli” da 1, 2, 3, 4, 6 e 8TB. Il limite del livello di carico di lavoro è 180 TB/anno e l’MTBF (mean time between failures, tempo medio fra i guasti) è di 1 milione di ore.

Il produttore offre un piano di assistenza di 3 anni e, opzionalmente, il recupero dati (“+Rescue”) contro la perdita di dati in qualsiasi ambiente RAID o risultante da errore umano, nella gestione di incidenti o disastri naturali. Rispetto alle unità NAS HDD da 6TB già viste lo scorso anno, le nuove raddoppiano la memoria cache (256MB contro 128MB). Nella scheda tecnica si evidenzia un transfer rate massimo di 216 megabyte al secondo contro i 180MB/s delle unità da 4TB.

Seagate ha anche annunciato la disponibilità del suo primo HDD per il mondo enterprise con capacità di 10TB. L’unità da 3,5″ sfrutta l’elio per riempire la cavità interna del drive, una tecnica che consente di ridurre la resistenza esercitata sulle parti mobili, ridurre l’energia necessaria al funzionamento del motore di rotazione dei piatti e la distanza tra i piatti, bracci e testine. Le nuove unità integrano 14 testine, vantano MTBF di 2.5 milioni di ore e sono disponibili sia nelle varianti con interface 6Gb/s SATA e 12Gb/s SAS.

Dati elaborati da IDC prevedono che l’annuale creazione di dati incrementerà di 10 volte dal 2013 al 2020 arrivando a 4.4 zettabyte (come termine di paragone a 1 zettabyte corrispondono 1000 miliardi di gigabyte).

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui