Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Search Ads in Italia, gli sviluppatori possono fare pubblicità alle loro app su App Store

Search Ads in Italia, gli sviluppatori possono fare pubblicità alle loro app su App Store

Search Ads, la piattaforma pubblicitaria di Apple dedicata agli sviluppatori approda anche in Italia, e permette di pubblicizzare la propria app in App Store,rendendola maggiormente visibili agli utenti.

Search Ads viene descritto da Apple come un modo semplice ed efficiente per rendere la propria app più visibile sull’App Store per iPhone e iPad. In altre parole, quando si effettua una ricerca, Apple renderà maggiormente visibili le applicazioni pubblicizzate, mettendole in una sorta di vetrina evidenziata anche nella colorazione di sottofondo. L’applicazione pubblicizzata risulterà più visibili nelle liste di ricerca, e sarà affiancata anche da una piccola icona “Ad” per segnalare che si tratta, appunto, di un’app sponsorizzata.

Search Ads di Apple sbarca in Italia, rendi più visibile la tua app La piattaforma propone due diversi piani, anche se in Italia è disponibile solo quello Advanced. Questo particolare strumento permette agli sviluppatori di scegliere le parole chiave per far risaltare la propria app dopo ogni ricerca in App Store, potendo anche scegliere il pubblico di riferimento per i propri annunci. Ad esempio, è possibile far risaltare l’app solo ai nuovi utenti, o pubblicizzarla per tutti, anche i fruitori App Store di lungo corso.

Ancora, è possibile personalizzare le proprie offerte e i budget da investire, pagando soloSearch Ads di Apple sbarca in Italia, rendi più visibile la tua appquando un utente tocca il proprio annuncio. Non mancano per gli sviluppatori tool e strumenti in grado di fornire resoconti completi e dettagliati di di tutte le metriche chiave.

Grazie a Search Asd gli sviluppatori potranno dare maggiore rilevanza all’app per la query di ricerca: a titolo di esempio, sarà possibile far risaltare nella ricerca la propria applicazione intitolata “AR”, anche se l’utente digita nel campo ricerca “realtà aumentata”. Il sistema di pubblicità Apple premierà comunque la risposta degli utenti: se un cliente non tocca un annuncio, Search Ads smetterà di mostrarglielo. Allo stesso modo, ad esempio, scrivendo “filtri fotografici” nella ricerca App, potrebbe apparire tra i primi risultati la vostra app di fotoritocco.

A livello statistico Apple dimostra come il 70% di clienti scopre le app attraverso una ricerca nella barra di ricerca dello store. Inoltre, il 65% dei download proviene direttamente dalla ricerca su App Store, mentre il tasso di conversione ricerca-download Asd è del 50%.

Per iniziare a pubblicizzare le proprie app con la nuova piattaforma, il link da seguire è direttamente questo. Con la prima registrazione un credito di 100 dollari per iniziare gratuitamente a farsi pubblicità sullo store

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, per MacBook Air M2 512GB 1199 €!

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 680 euro meno del nuovo modello, solo 1199€

Ultimi articoli

Pubblicità