Secondo John Sculley, Apple dovrebbe acquisire una grande azienda

John Sculley, ex amministratore delegato di Apple, suggerisce alla multinazionale di Cupertino l’acquisto di big nel settore del commercio elettronico. Sculley vede bene l’acquisizione di un gigante come eBay: permetterebbe di accaparrarsi la divisione PayPal e integrare meccanismi di pagamento che sfruttano TouchID per le transazioni

John Sculley torna sulla cacciata di Jobs da Apple nel 1985

Apple dovrebbe fare una grande acquisizione. Lo suggerisce John Sculley, ex amministratore delegato della casa di Cupertino che da qualche tempo ha investito in una startup che  sviluppa sensori utili per il monitoraggio dell’attività fisica e per applicazioni mediche di cui abbiamo parlato in questo articolo. Sculley vede bene un investimento da parte di Apple tra i big del commercio elettronico.

L’acquisizione di eBay, ad esempio, permetterebbe di accaparrarsi la divisione PayPal e integrare meccanismi di pagamento che sfruttano TouchID per le transazioni. “Potrebbe improvvisamente cambiare il panorama del commercio elettronico” dichiara Sculley, “Amazon è sulla buona strada per dominare il mercato e dettare le regole del gioco, il mercato verrebbe scombinato”. La casa della Mela non dovrebbe necessariamente acquisire un gigante come eBay: è più semplice immaginare l’apertura delle API del TouchID a sviluppatori di terze parti, inclusi quelli che sviluppano app come eBay e PayPal.

Tim Cook, l’attuale CEO di Apple, non ha mai escluso l’opportunità di fare grandi investimenti: solo che finora sembra che i dirigenti di Cupertino non hanno, a loro dire, individuato nulla di particolarmente rilevante: finora Apple si è impegnata nell’acquisizione di diverse piccole società strategiche. A detta di Sculley sarebbe meglio per Apple investire anziché pensare a programmi di riacquisto azioni o pagare dividenti più elevati, consigli già suggeriti dall’investitore Carl Icahn.

sculley jobs woz