fbpx
Home Hi-Tech Android World Servizi MobileMe gratuiti in arrivo

Servizi MobileMe gratuiti in arrivo

Si fanno molto più concreti gli indizi di una futura versione gratuita di MobileMe. A precisare alcuni elementi di contorno ma anche a dare conferme sulle voci in circolazione da qualche tempo, la scoperta da parte di un utente di MacRumors di tracce inequivocabili dentro al sistema operativo che fanno riferimento ad una versione gratis della suite di strumenti on line.

Gli indizi si trovano, per la precisione, in iOS 4.2 e iOS 4.2.1 Golden Master, dentro al framework privato “AppleAccounts.framework” funzionale alla gestione, come dice il nome, degli account Apple. Scorrendo la lista dei messaggi di errore ci si imbatte con stringhe di testo come “il massimo numero di accout gratuiti per questo iPhone è stato raggiunto”, “Questo iPhone non è qualificato per avere un account gratuito” o “L’account a pagamento MobileMe è scaduto”. Secondo quanto riferisce MacRumors questi messaggi sono già stati localizzati in numerosissime lingue, lanciando intendere così che il servizio gratuito si estenderà a vari paesi.

Se l’arrivo di un MobileMe gratis è a questo punto più che probabile è certo, resta da vedere quali servizi saranno offerti gratuitamente. L’ipotesi più probabile è che Apple distingua in qualche modo tra la versione gratis e quella a pagamento di MobileMe cercando di pareggiare l’offerta di Google su Android; in particolare iPhone, iPod touch e iPad mancano della possibilità di sincronizzazione via wireless ed Apple potrebbe cominciare ad introdurre funzioni come allineamento dei bookmarks di Safari quale parte dell’offerta Mobile gratuita. Posta elettronica e calendari in push, gestione di documenti su un server remoto (come succede oggi con le Google Apps) con conseguente spazio gratis su iDisk, e Find My Phone potrebbero pure essere un buon sistema per rendere iPhone competitivo con la piattaforma Android. Altri servizi come, ad esempio, le Gallerie potrebbero essere lasciate ai possessori di un account a pagamento. Una seconda ipotesi è la creazione di una versione con capacità (magari anche in numero di dispositivi supportati da un singolo account) e funzionalità avanzate di MobileMe a pagamento e la trasformazione dell’attuale versione in gratuita.

Dopo avere stabilito che ormai MobileMe si sta avvia ad avere una versione gratuita, resta da vedere quando Apple si deciderà ad attivarla. Una buona occasione potrebbe essere il lancio della nuova versione di iWork che secondo diverse fonti potrebbe arrivare a gennaio; molto probabilmente però Apple per fornire un adeguato supporto alle decine di milioni di utilizzatori di iPhone deve adeguare la sua infrastruttura e a questo punto ancora una volta tutto dipenderà, più che dal lancio di un pacchetto software, dall’avvio delle operazioni del gigantesco data center allestito in North Carolina.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,965FansMi piace
93,785FollowerSegui