fbpx
Home Offerte Hardware Setapp, il Netflix delle applicazioni Mac: abbonatevi con sconto

Setapp, il Netflix delle applicazioni Mac: abbonatevi con sconto

Siete insoddisfatti, confusi o delusi da App Store? Il negozio delle applicazioni Apple non offre ha quel che vi serve o volete semplicemente un modo nuovo, più innovativo di cercare e usare applicazioni? L’idea giusta potrebbe essere Setapp, un servizio che può essere paragonato ad una sorta di Netflix delle app per Mac. Come per lo streaming video pagate un canone mensile e vedete tutto quel che vi interessa, con Setapp pagate un canone mensile o annuale e avete accesso a tutte le app del negozio.

Setapp, come funziona

Il funzionamento di Setapp, un servizio ormai solo relativamente nuovo e quindi largamente sperimentato (ed elogiato da molti), è semplice, decisamente intuitivo. Si accede al sito di Setapp, ci si registra e si scarica l’applicazione Setapp. È anche possibile scaricare direttamente l’app. Ci sono sette giorni di tempo per provare tutte le funzioni gratuitamente prima di dover inserire la propria carta di credito per estendere oltre i sette giorni l’utilizzo del sistema.

A quel punto si avrà una lista con le applicazioni disponibili, divise per categorie. È anche possibile fare delle ricerche per nome o “tema” o selezionare le app preferite da scaricare successivamente. Una volta individuata quelle che vi interessano, potete scaricarle ed usarle indefinitamente, almeno fino a quando durerà l’abbonamento.

I vantaggi di Setapp sono tutte nella formula “a canone”. In termini pratici non ci si deve preoccupare di aggiornamenti o bug fix. Il sistema aggiorna le applicazioni ogni volta che viene rilasciata una nuova versione. E anche se la nuova versione è a pagamento per chi ha acquistato l’app singola, per chi è abbonato a Setapp sarà gratuita. Per il resto sarà come avere acquisto l’applicazione singola perché sarà in grado di funzionare sempre, anche quando siete scollegati da Internet e potrà farlo su due differenti computer, anche contemporaneamente.

Setapp, il Netflix delle applicazioni Mac: ecco come funziona
La registrazione sul sito di Setapp

Setapp, conviene?

La chiave per capire se il tutto è conveniente è nella qualità, tipologia e il numero delle applicazioni. Diciamo subito che la lista è molto lunga; al momento in cui scriviamo ne abbiamo contate 145. Il numero è in costante salita e anche se qualcuno dei precedenti sviluppatori ha lasciato il sistema (ma quando questo accade l’applicazione resta comunque disponibile e funzionante, anche se non verrà più aggiornata) e anche se qualcuna è un duplicato di altre, la varietà dell’offerta è notevole.

Per quanto riguarda la qualità e l’interesse dei prodotti, la prima è garantita. C’è una accurata selezione a monte: le applicazioni sono tutte scelte in base all’affidabilità e alla serietà degli sviluppatori e si tratta di prodotti che spesso hanno altissime valutazioni da siti di recensioni e  specializzati, anche se sono realizzate da sviluppatori indipendenti.

Per il secondo aspetto, l’interesse, questo dipende dall’uso che fate del vostro Mac. In ogni caso sono presenti programmi molto noti e uso generale come CleanmyMac, Gemini, Boom 3D, Elmedia Player, Photolemur, Camera Bag Pro, Swift Publisher, Hype, Netspot, Busycal, CloudMounter, Forklift, Mindnode, Numi, Prizmo, Textsoap, Anytrans, PdfPen, Ulysses, IstatMenu, DiskDrill e molti altri. Da segnalare che molte di queste applicazioni non troveranno mai spazio su App Store di Apple per le limitazioni tecniche imposte da Apple stessa ai programmi che vengono venduti sul suo negozio, limitazioni che impediscono alla sviluppatore di offrire la sua app.

Qui trovate l’elenco completo delle App di Setapp

L’interfaccia di Setapp in in Italiano e quando un’applicazione è disponibile anche nella nostra li,ngua questo viene quasi sempre riportato dalla descrizione dell’applicazione. Se c’è una localizzazione, anche se la descrizione non è in Italiano, questa viene poi però individuata dal sistema operativo che vi presenterà l’app nell’interfaccia preferita. Tutto il sistema non ha alcuna pubblicità, banner o disturbi nel corso della navigazione e ogni applicazione viene, come accennato, controllata dal team di Setapp.

Setapp, il Netflix delle applicazioni Mac: ecco come funziona
La scherma che introduce Setapp

Setapp, quanto costa?

Il costo mensile è di 9,99$ più le tasse locali se comprate da un paese europeo. Più o meno 12$ al mese. I prezzi si trovano qui.

Il prezzo è conveniente? Per scoprirlo si deve capire quante app avete intenzione di scaricare e di usare. In linea generale molte di queste applicazioni sono aggiornate ogni due anni circa e hanno un costo che vanno dai 10 ai 70 euro.

In un paio di anni si spenderanno, quindi, con Setapp 288 dollari che potrebbe essere meno di un normale e smilzo pacchetto di app scaricate e aggiornate costantemente.  Non va neppure dimenticato che in alcuni casi le applicazioni di Seatapp offrono anche esse un abbonamento annuale al di fuori di Setapp, e se hanno un acquisto singolo è abbastanza costoso.

Ma la reale conveniente, lo ripetiamo dipende molto dalle abitudini personali ed è legata al bisogno di avere a disposizione una piattaforma molto comoda per scaricare al volo, senza preoccupazione, applicazioni che servono per il proprio lavoro o vita digitale personale, infischiandosene del loro prezzo e avendo la certezza che sono di qualità e sempre aggiornate.

Abbonarsi in sconto con le gift card

Probabilmente il modo migliore per orientarsi e capire se Setapp fa per voi, è comprare una gift card che permette di prepagare periodi predeterminati di accesso al servizio (da un mese a 24 mesi). In questo modo si avrà tempo per valutare il sistema, ed evitare il pagamento ricorrente magari anche per semplice dimenticanza.

In più usando una card, grazie ad un accordo che abbiamo preso con lo Setapp in occasione di questa nostra presentazione, i lettori di Macitynet possono avere uno sconto del 10% sul totale. Per avere diritto allo sconto, si deve usare il nostro link di accesso alla pagina delle Gift Card. Le carte regalo possono essere pagate con PayPal, Carta di Credito e anche Apple Pay.

Offerte Speciali

Amazon spacca il prezzo di iPad Pro: sconto del 23%

Su Amazon piovono sconti per gli iPad Pro e iPad Air. Ribassi storici, con taglio al listino fino al 23% per i modelli Pro. Prezzi interessanti anche per gli iPad Air
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,420FansMi piace
95,272FollowerSegui