Qualcomm lancia la sfida ad Apple A11 con Snapdragon 845

Qualcomm ha presentato ufficialmente il nuovo chipset Snapdragon 845 SoC, nuovo processori di punta per smartphone Android (e non solo).

Sono circolate voci e il mercato ha atteso settimane e mesi, ed ora Qualcomm ha finalmente annunciato il suo nuovo processore Snapdragon 845 SoC. Si tratta del chipset che probabilmente andrà a muovere molti dei dispositivi di punta Android nel 2018, e che decreta anche il declassamento dell’ormai “vecchio” Snapdragon 835, la più usato componente da parte delle ammiraglie Android nel 2017, che d’ora in poi rischia di essere relegato dai produttori Android sui telefoni di seconda scelta. Tra i compiti di Snapdragon 845 anche quello i battere A11, il processore di Apple.

Al momento non ci sono comunque informazioni approfondite sulle reali funzionalità dello Snapdragon 845; si sa che è basato sul processo produttivo a 10 nanometri e questo dovrebbe fornire un significativo incremento dal punto di vista delle prestazioni ed una migliore gestione della potenza (forse sarà possibile avere telefoni premium con con 2 giorni di autonomia piena per la batteria).

Snapdragon 845

Si sa anche che Qualcomm abbinerà il nuovo Snapdragon 845 con il suo modem LTE X20 che fornirà connettività Gigabit. Ovviamente, questo dipenderà dalla rete, ma molti degli operatori principali si stanno attrezzando per offrire la tecnologia Gigabit. Oltre ai dispositivi Android, lo Snapdragon 845 SoC alimenterà anche alcuni PC Windows 10, novità che rappresenta una delle maggiori notizie nel settore.

La conferenza di Qualcomm a Maui è appena iniziata, quindi nei prossimi giorni si avranno sicuramente sempre più informazioni sullo Snapdragon 845 SoC.