Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Futuroscopio » Sound-Proof, il rumore di casa funzionerà come una password

Sound-Proof, il rumore di casa funzionerà come una password

Password e sistemi di autenticazione a due fattori sono più importanti che mai per vari aspetti della nostra vita online. Molte persone tendono purtroppo a sfruttare la stessa password per più account, nonostante l’incremento a livello globale di furti d’identità e della criminalità informatica. L’autenticazione a due fattori consente di ottenere un ottimo livello di sicurezza assicurando che solo l’utente possa accedere al proprio account, anche se qualcun altro conosce la password ma non mancano proposte alternative, anche bizzarre.

Futurae Technologies, una startup creata da specialisti IT del Politecnico Federale di Zurigo (ETH), propone un meccanismo che potrebbe consentire di incrementare la sicurezza in rete senza creare troppi disagi agli utenti. Battezzata “SoundProof”, consiste in una nuova procedura di autenticazione veloce e sicura.

Per eseguire il login serve uno smartphone o un tablet e un secondo dispositivo elettronico (ad esempio un computer). Sound-Proof tiene conto dei suoni ambientali; se l’utente esegue il login dal proprio dispositivo a un servizio che supporta il sistema, il computer e l’app sullo smartphone captano per tre secondi i suoni sui due dispositivi. Un algoritmo d’intelligenza artificiale confronta i due suoni: se entrambi corrispondono (es. il chiacchiericcio in un bar, il rumore di una TV o l’abbaiare del cane del vicino), all’utente è automaticamente consentito l’accesso.

Rispetto ad altre tecnologie (es. il meccanismo di autenticazione a due fattori), Sound-Proof non richiede di estrarre il dispositivo dalla tasca e indicare sul secondo dispositivo il codice di accesso che appare sul primo. La tecnologia funziona anche tenendo i due dispositivi in due stanze adiacenti (dalle quali è possibile ascoltare gli stessi rumori ambientali). E per chi è preoccupato dalla privacy niente paura: i suoni letti per pochi secondi non lasciano mai i dispositivi.

Secondo gli ideatori di Sound-Proof, il loro sistema è più facile da usare rispetto all’autenticazione a due fattori che ad esempio l’inserimento di un codice inviato in un dispositivo secondario. In alcuni casi l’invio del codice di sicurezza avviene via SMS, un sistema che a loro dire potrebbe essere intercettato e porre dei problemi per quanto riguarda la sicurezza.

Ma cosa accade se un cybercriminale conosce la password di un nostro account e siede nelle nostre vicinanze (dunque avendo modo di ascoltare gli stessi rumori ambientali che percepiamo noi)? È stato pensato anche a questo e quando si esegue il login con un nuovo browser o un nuovo dispositivo per la prima volta, l’app richiede una conferma manuale da parte dell’utente.

Dal punto di vista dei costi, secondo gli sviluppatori il sistema in questione è meno costoso da implementare rispetto ad altri metodi convenzionali e particolarmente interessante per il settore finanziario, e-commerce, sanità elettronica e assicurazioni. Futurae Technologies sta già testando dei progetti pilota in collaborazione con banche e istituzioni finanziarie svizzere. L’azienda propone anche alternative con tecniche basate su codici QR e ultrasuoni (quest’ultima una tecnologia utilizzabile solo in ambienti silenziosi).

A fine marzo di quest’anno l’azienda ha ricevuto un contributo di 130.000 franchi in quanto una delle due vincitrici del «Venture Kick» dell’Istituto per giovani imprenditori, programma avviato da alcuni anni e che vanta una lunga esperienza nella ricerca e nella selezione delle start-up.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Minimo per Apple Watch 9, con il 15% risparmio fino a 90€

Su Amazon gli Apple Watch 9 tornano in sconto e vanno al minimo. Li potete comprare con un ribasso di 70 € pagandoli anche a rate senza interessi

Ultimi articoli

Pubblicità