Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » iTunes, Music & Video » SoundTouch, tecnologia Bose per la musica wireless in tutta la casa

SoundTouch, tecnologia Bose per la musica wireless in tutta la casa

Si chiama SoundTouch la nuova scommessa di Bose sulla musica senza fili. La tecnologia, destinata da quel che si comprende dai primi annunci, a dominare l’offerta degli speakers dell’azienda americana, presentata oggi con un evento di grande portata a New York, è un mix di diversi dei trend  dominanti nel campo della musica: streaming via Internet, wireless, elaborazione di playlist personali, integrazione con il mobile.

Gli altoparlanti SoundTouch (per ora ne sono stati annunciati come subito disponibili tre, ciascuno dei quali con differenti prestazioni) sono di base casse compatibili con il Wi-Fi domestico dal quale attingono musica. Sono compatibili anche con AirPlay, ma possono gestire lo streaming audio anche in assenza di un sistema che supporta la tecnologia di Apple per l’audio senza fili. Accanto alla compatibilità con il Wi-Fi, il che permette di spostare gli accessori ovunque esista copertura, i dispositivi SoundTouch fanno anche molto altro.

Una delle funzioni di maggior interesse è la possibilità di ascoltare o cambiare playlist o stazioni radio via Internet usando dei bottoni integrati negli stessi speaker senza ricorrere al computer. In termini pratici si può pensare a questa funzione come la tastiera di una autoradio che comunicando con una speciale applicazione (compatibile anche con Os X) consente di non ricorrere al Mac o al PC per gestire la musica.

I dispositivi SoundTouch possono essere collocati in più stanze e ciascuno di essi può riprodurre differenti tracce, è anche possibile usare un’applicazione per iPhone e iPad (ma anche Android) per accendere e spegnere uno speaker oppure cambiare musica su di essi. L’immagine usata da Bose alla presentazione è quella dell’interruttore della luce: si entra in una stanza e si accende, invece che una lampada, la musica. Poi è possibile selezionare i brani a seconda delle nostre preferenze.

Grazie al supporto AirPlay, spiega Bose, si può ascoltare musica sia da iTunes che dai dispositivi Apple. Gli speakers possono anche essere collegati via Ethernet per sollevare la rete Wi-Fi da un eccessivo carico (Bose spiega che un tipico network domestico può supportare fino 4 differenti dispositivi SoundTouch).

Al momento sono disponibili tre differenti dispositivi SoundTouch: SoundTouch Portable (dotato di batteria ricaricabile, pensato per la mobilità), SoundTouch 20 e SoundTouch 30, rispettivamente per stanze di dimensioni medie e grandi. In arrivo c’è però una gamma completa di prodotti SoundTouch; è previsto un sistema Wave, un amplificatore SoundTouch (cui collegare casse standard), un Home Theatre e persino un TV HD. Presto sarà lanciato anche un telecomando specifico che riprodurrà su schermo OLED anche il nome delle tracce in esecuzione. Bose promette anche un “bouquet” di radio Internet e di servizi musicali in streaming integrati nella sua applicazione. Al debutto però è disponibile solo Pandora.

I costi dei primi prodotti non sarà popolare: si parte da 399 euro per arrivare a 699 euro. Bose comunque paventa la presentazione anche di sistemi a costi più abbordabili.

I prodotti SoundTouch sono stati per ora presentati sul mercato americano e quindi poco possiamo dire dell’efficienza della tecnologia e della qualità del suono, ma, vista la rilevanza del sistema nell’assetto strategico di Bose, arriveranno Europa e quindi anche nel nostro paese e speriamo di avere quindi presto la possibilità di presentare le nostre impressioni con ascolto dal vivo.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag resta al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità