fbpx
Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Spotify Music Innovation Hub sostiene l’industria musicale italiana

Spotify Music Innovation Hub sostiene l’industria musicale italiana

Sin dall’inizio della pandemia del COVID-19, Spotify ha lavorato insieme ai partner dell’industria musicale per portare soluzioni a sostegno degli artisti e della comunità di creatori  più colpiti dagli effetti del virus. Sebbene lo streaming rimanga ancora per gli artisti una fonte di ricavi e un modo per mantenere un contatto con i propri fan, la crisi in corso ha bloccato molte altre opportunità di guadagno fino a poco fa essenziali per molte persone attive nel settore della musica.

Spotify COVID-19 Sosteniamo la Musica

Spotify ha annunciato il progetto COVID-19 Sosteniamo la Musica, in collaborazione con organizzazioni che aiutano gli artisti, i professionisti e i lavoratori del settore più bisognosi in tutto il mondo: MusiCares e Music Health Alliance negli Stati Uniti, Centre National de la Musique in Francia, la PRS Foundation e Help Musicians nel Regno Unito, Deutsche Orchester Stiftung in Germania sono alcuni esempi di organizzazioni con cui la collaborazione è nata a livello internazionale.

Ora Spotify annuncia che il progetto approda anche in Italia e il partner identificato è Music Innovation Hub spa (MIH), una impresa sociale che crede nella musica come strumento di emancipazione, inclusione e integrazione, forma espressiva in grado di sprigionare nuove energie e rompere le barriere sociali. MIH è un incubatore di nuovi talenti artistici: sviluppa programmi di formazione professionale, incoraggia opportunità di networking a livello internazionale e promuove progetti innovativi nell’ambito della produzione, del consumo e della distribuzione musicale.

Spotify Music Innovation Hub sostiene l’industria musicale italianaAl fianco di Spotify e di Music Innovation Hub scendono in campo anche le principali associazioni del settore musicale, come FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana), AFI (Associazione Fonografici Italiani), PMI (Produttori Musicali Indipendenti) con la collaborazione di Comune di Milano e Milano Music Week. Per ogni euro donato a MIH attraverso questa pagina, Spotify ne donerà un altro, fino a un totale complessivo di 10 milioni di dollari a livello globale (includendo tutte le organizzazioni partner fino ad oggi).

«Il settore musicale è uno dei più colpiti dalla crisi dell’emergenza Covid-19: Spotify continua a svolgere un ruolo chiave nell’unire gli artisti ai propri fan, ma sappiamo che la sospensione dei tour e delle attività legate alla promozione di nuovi progetti stia causando perdite enormi per gli artisti, i musicisti e i professionisti che lavorano nell’intera filiera musicale» dichiara Federica Tremolada, Managing Director Southern and Eastern Europe di Spotify. «Il progetto Spotify COVID-19 Sosteniamo la Musica, in collaborazione con Music Innovation Hub, vuole supportare la musica in un momento davvero cruciale. E siamo davvero felici di non essere da soli: a sostenere il programma sono scese in campo affianco a noi le principali associazioni Italiane del settore – FIMI, AFI e PMI con la collaborazione di Comune di Milano e Milano Music Week».

«La possibilità offertaci da Spotify e dalle altre istituzioni aderenti, a cui speriamo si aggreghino nel tempo altre realtà istituzionali ed il mondo più ampio dei music lovers, rappresenta per noi uno stimolo importante e perfettamente coerente con la nostra missione che è quella di contribuire alla crescita ed alla innovazione della filiera musicale italiana. Ci piace immaginare che questo progetto possa contribuire a guardare oltre l’emergenza per riconoscere alla comunità musicale italiana un ruolo importante nelle politiche culturali, sociali ed economiche del nostro Paese”. Questo quanto affermato da Dino Lupelli, direttore generale di Music Innovation Hub.

«L’iniziativa promossa da Spotify in partnership con Music Innovation Hub è molto importante in questo momento dove tanti lavoratori della musica si sono trovati da un momento all’altro in una situazione di difficoltà. Come FIMI e le altre associazioni industriali AFI e PMI siamo impegnati per individuare le migliori soluzioni a livello governativo e questo progetto risponde ad un necessità immediata per molti lavoratori fragili del settore» ha dichiarato il CEO di FIMI, Enzo Mazza.

Spotify testa le sue Storie, si chiameranno Stotyline

La funzione su Spotify for Artists

Spotify ha inoltre lanciato la funzione Artist Fundraising Pick che permette agli artisti di raccogliere fondi direttamente dai loro fan in un momento difficile come questo, a sostegno della propria musica, delle proprie band e crew, tramite il loro profilo Spotify. Per il lancio del progetto Spotify ha lavorato insieme a un gruppo iniziale di partner di raccolta fondi: gli artisti possono infatti scegliere di inserire un link a GoFundMe e PayPal.me. Gli utenti admin di Spotify for Artists possono selezionare “Get started” sul banner nella parte superiore della loro dashboard per inviare la loro richiesta di raccolta fondi.

Nella pagina di Spotify for Artists si possono trovare maggiori dettagli. La raccolta fondi dipende dalla scelta degli Artisti, purché rientri nella safety policy di Spotify. Per coloro che stanno continuando a creare da casa, il marketplace dei talenti musicali di SoundBetter rinuncerà alla sua quota di entrate, la piattaforma di registrazione audio Soundtrap offrirà prove gratuite estese per gli educatori, e Anchor rinuncerà alle tasse sulla sua funzione Listener Support. In questa pagina sono disponibili ulteriori informazioni.

Tutti gli articoli di macitynet che paralano di Spotify sono disponibili da questa pagina, invece per tutto quello che c’è da sapere sul servizio di musica in streaming concorrente Apple Music si parte da qui. Infine per tutti gli articoli di macitynet dedicati ai servizi in streaming per video e musica si parte da questo collegamento.

Offerte Speciali

MacBook Air 512 GB ancora più giù: solo 1318 €, risparmiate oltre 200€

MacBook Air 512 GB da rubare, 1269 euro: risparmiate 260 euro!

Su Amazon comprate ancora il nuovo MacBook Air da 512 GB al prezzo più basso di sempre: solo 1269 euro invece che 1529. Prezzi convenienti su tutti i colori e consegna veloce.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,533FansMi piace
94,215FollowerSegui