Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Recensioni » Controllo remoto su Mac e PC, la soluzione definitiva è Supremo. La recensione

Controllo remoto su Mac e PC, la soluzione definitiva è Supremo. La recensione

Pubblicità

Oggigiorno il mondo del lavoro è sempre più dinamico, e in questi mesi ci siamo accorti di quanto possa essere importante poter controllare il proprio PC anche da remoto. SupRemo è un software che consente il controllo remoto di PC, Mac e Linux (tramite Wine) e può essere usato anche da Android e iOS in maniera semplice e sicura, oltre che gratuita per un utilizzo personale e non continuativo. Ecco di che si tratta.

Prima ancora di vedere cosa SupRemo è in grado di fare, è bene capire quali collegamenti consentono le diverse versioni del software.
In particolare, la versione per macOS permette di connettersi a Mac, PC Windows e Linux (quest’ultimo in sola visualizzazione), e di essere controllato da Mac, Windows e Linux, oltre che da dispositivi iOS e Android. La versione Windows offre la stessa tipologia di collegamenti.

Le app per iOS e Android, invece, permettono di controllare un Mac, un PC Windows e una macchina Linux, ma per il momento non possono essere a loro volta controllati.

Per iniziare a utilizzare SupRemo non è necessaria alcuna configurazione o setup iniziale: è sufficiente scaricare il software dal sito o installare l’app da qui.

Per le versioni macOS 10.14 e superiori, occorre anche configurare le autorizzazioni di sistema con una procedura di pochi click completamente guidata.

Connessione

Il funzionamento di SupRemo è presto detto. Avviando l’app si avrà una schermata iniziale di facilissimo utilizzo in cui troveremo sulla sinistra due valori: codice ID e password. Questi saranno i dati che dovremo utilizzare per controllare a distanza il nostro PC/Mac o comunicare a qualcuno per permettergli di controllarlo, come ad esempio al tecnico che deve risolvere un problema.
Sulla parte destra, invece, sarà presente un campo di testo dove inserire l’ID del dispositivo che si desidera controllare: inserendo l’ID e successivamente la password, sarà possibile attivare la connessione tra i due dispositivi grazie a SupRemo.

Scarica gratis SupRemo, software di assistenza remota 100% italiano

Da notare, che il sistema sopra menzionato, richiede comunque un intervento manuale, ma SupRemo consente anche l’utilizzo per un accesso automatico su una macchina non presidiata; feature fondamentale per chi da casa deve collegarsi al PC/Mac dell’ufficio (particolarmente utile soprattutto in questo periodo in cui gli spostamenti potrebbero essere limitati da un giorno all’altro).
Da notare che con l’ultimo aggiornamento del 16 marzo 2023, anche la versione per Mac ha guadagnato le 28 lingue già presenti in quella Windows. Inoltre, sarà anche possibile personalizzare il nome del computer, oltre a poter attivare la funzione “Disattiva input da remoto”.

SupRemo, il software italiano di controllo remoto del PC sbarca su Mac: la recensione

Collegamento automatico

Per poter accedere in qualsiasi momento e senza intervento umano ad un PC remoto utilizzando SupRemo, sarà necessario attivare l’accesso automatico sicuro per il controllo non presidiato. In questo modo, sarà possibile avviare automaticamente SupRemo all’accensione o al riavvio del dispositivo.

La password necessaria per accedere ad una macchina su cui è installato SupRemo cambia ogni volta che l’applicativo viene chiuso e riaperto.

Peraltro, con gli ultimi aggiornamenti al software, è stata introdotta la possibilità di scegliere la lunghezza della password casuale tra 6, 8 e 10 caratteri alfanumerici, oppure disattivarla del tutto. Questo permetterà, a seconda delle necessità, di creare di volta in volta una password più sicura, o di eliminarla completamente, per facilitare l’accesso di chi opera.

SupRemo, il software italiano di controllo remoto del PC sbarca su Mac: la recensione

È per questo motivo, allora, che nel momento in cui si ha la necessità di usare SupRemo per connettersi sistematicamente ad una macchina non presidiata, è necessario impostare una “Password secondaria”, che sarà scelta dall’utente e varierà soltanto a seguito di un intervento manuale da parte dello stesso.

Supremo

In questo modo, sarà sempre possibile collegarsi alla macchina da controllare, anche a seguito di riavvio, proprio perché la password per il collegamento rimarrà sempre la stessa, sebbene la password visibile sulla schermata principale risulti modificata.

Per poter configurare questo meccanismo di accesso non presidiato, sarà necessario aprire il programma e cliccare sull’icona Strumenti. Da qui, alla voce Sicurezza, impostare la password secondaria fissa e salvare le modifiche.

Ancora, sulla stessa schermata, selezionando la voce “Avanzate”, si dovrà cliccare “Installa” nel campo “Esegui SupRemo all’avvio del sistema”. A questo punto, dopo aver riavviato la macchina, la procedura sarà conclusa, potendo controllare da remoto il dispositivo così impostato, anche senza il presidio di un utente.

Come detto, la password variabile visibile nella schermata principale di SupRemo continuerà ad essere valida anche in caso di impostazione della password secondaria e fissa. Sarà quindi possibile collegarsi al Mac tramite SupRemo con entrambe le password.
Ovviamente, sarà anche necessario – sulla macchina da controllare – disabilitare ogni forma di risparmio energetico.

Sempre a proposito di sicurezza, abbiamo apprezzato particolarmente la novità introdotta con l’aggiornamento del 2 agosto 2022. Dalla versione 4.5.5.1172 in avanti è possibile bloccare l’account remoto al termine della sessione. Questo vuol dire che, una volta terminato l’intervento sul dispositivo remoto controllato, il suo account verrà disconnesso; in questo modo non è necessario che il cliente resti davanti al PC o Mac in attesa della fine dell’intervento, ma potrà anche andar via, certo che l’operatore bloccherà il suo account alla schermata di login, così che nessun altro potrà accedervi senza inserire nuovamente pin o password.

Rubrica

L’ultimo tab presente nella schermata principale (se si esclude Licenza per la gestione degli abbonamenti) è quello relativo alla Rubrica. Con SupRemo è infatti possibile creare gratuitamente una rubrica contatti illimitata, che consente di memorizzare i dati di accesso alle macchine dei propri clienti e connettersi velocemente ad esse ovunque ci si trovi, in mobilità e sicurezza.

Report

Tramite una semplice registrazione su una piattaforma WEB collegata a SupRemo che può essere utilizzata anche per la rubrica, è possibile ottenere i report online delle sessioni di controllo effettuate. Le informazioni visualizzate, filtrabili per periodo di tempo, possono anche essere esportate ed utilizzate per la fatturazione dell’assistenza fornita ai propri clienti.

Utilizzo

Abbiamo testato l’app con diversi dispositivi. La prima caratteristica che abbiamo notato è la semplicità di utilizzo. Abbiamo provato a controllare un Mac da dispositivi mobili, come tablet Android e iPad.
Il collegamento è immediato e intuitivo, anche se per il controllo totale è sempre meglio avere collegato un mouse per tablet perché nelle situazioni in cui non compare la barra di scorrimento non si riesce a scrollare la pagina.

Per quel che concerne gli input, invece, è possibile un controllo da tablet e smartphone, anche senza tastiera esterna collegata.

Supremo

Ovviamente, il controllo più efficiente e comodo si ottiene utilizzando un altro PC o Mac: questo è infatti lo scenario più frequente di utilizzo di SupRemo.

Importante notare anche il supporto Multi-monitor che se ci si connette in remoto a un dispositivo collegato a più monitor, consente di passare facilmente dall’uno all’altro grazie ad un’icona presente sulla barra degli strumenti che appare anche quando si è collegati da smartphone o tablet.

Nel complesso, SupRemo si dimostra all’altezza di tutte le promesse. La connessione tra i diversi dispositivi è sempre veloce e puntuale, e come ben sa chi ha già avuto esperienza d’uso di questo genere di applicativi, queste sono le caratteristiche più importanti insieme all’immediatezza che pure non manca al prodotto.

Inoltre, tra le ultime novità introdotte con l’aggiornamento del 18 maggio 2022, anche quella di copia/incolla per file e cartelle. Funziona proprio come ci si aspetterebbe: è possibile copiare le cartelle presenti sul dispositivo dal quale si sta operando, incollandole nel dispositivo controllato. In questo modo si aumenta ancor di più la connessione tra i due dispositivi, potendo lavorare sull’uno e sull’altro davvero senza soluzione di continuità.

SupRemo, il software italiano di controllo remoto del PC sbarca su Mac: la recensione

Particolarmente interessanti, inoltre, le funzioni aggiunte con la versione 4.5.2.832 del 31 marzo 2022. Infatti, sono state introdotte le funzioni di “Cattura screenshot” e “Invia clipboard come sequenze di tasti”. La prima permette di eseguire uno screen cap dello schermo del dispositivo controllato, mentre la seconda permette di incollare un testo copiato negli appunti direttamente sul dispositivo controllato.

Si tratta di uno strumento che velocizza certamente il lavoro, perché consente di inserire lunghe stringhe di testo copiate dal dispositivo del controllante, come ad esempio lunghe password.

SupRemo, il software italiano di controllo remoto del PC sbarca su Mac: la recensione
Tra le altre novità che SupRemo ha introdotto nel corso degli anni, anche quella mostra sfondo, che consentirà di visualizzare lo sfondo della scrivania del dispositivo controllato. Non una funzione che incrementa la produttività, ma che rende visivamente migliore il controllo da remoto.

SupRemo PRO

Dalla sua release ad oggi SupRemo ha rilasciato davvero tanti aggiornamenti. Al di là di quelli già segnalati, una delle novità più grandi è l’introduzione del piano Professional. Si tratta, come facilmente intuibile, di una soluzione che interesserà maggiormente gli ambienti di lavoro professionali, fornendo davvero tanti strumenti in più.

Il nuovo piano di abbonamento permette, infatti, di creare un proprio team di assistenza e gestire le richieste di supporto dei propri clienti in maniera ancor più efficiente. Sarà possibile invitare i collaboratori a far parte del proprio team, consentendo loro di gestire le richieste di assistenza e avviare una connessione remota direttamente dalla Console.

Ancora, sarà possibile attivare una coda di assistenza per ricevere le richieste di supporto dai propri clienti tramite la versione personalizzata del client Supremo (Custom Pro).

Il nuovo piano consente anche di organizzare l’attività del team di assistenza scegliendo quali collaboratori riceveranno le richieste dei vari clienti, scegliendo le configurazioni predefinite per ciascun cliente. Tramite il piano Pro sarà anche possibile monitorare il carico di lavoro dei propri collaboratori in tempo reale e verificare tutte le richieste di assistenza evase dal proprio team.

Non solo, si potranno anche verificare tutte le connessioni in entrata ed in uscita dei dispositivi collegati al proprio account Supremo attraverso il monitoraggio Report Avanzati, senza dover condividere i contatti della propria Rubrica. Utilizzando questa funzionalità si potrà velocizzare il monitoraggio dell’attività dei propri dipendenti o collaboratori, oltre a velocizzare i tempi di fatturazione verso i clienti.

Ancora, SupRemo Professional consente di verificare in tempo reale gli utilizzi della propria licenza con le connessioni in corso. Sarà sufficiente inserire il proprio codice di attivazione nei dispositivi che usano l’abbonamento per controllare chi sta utilizzando la licenza.

Prezzi e disponibilità

SupRemo è disponibile in versione gratuita per i clienti: dovranno solo installare il client senza necessità di acquistare . Per quanti avessero necessità di un uso professionale sono disponibili diversi piani di abbonamento a partire da 8,17 euro/utente al mese.

Infatti, il piano “Solo” costa 98 euro l’anno, mentre quello business 178 euro l’anno (14,83 euro mensili), e il piano Professional ha un costo di 377 euro l’anno, quindi 31,42 euro al mese. Per ciascun piano c’è anche la possibilità di acquistare licenze trimestrali, per non vincolarsi ad un anno di utilizzo.

Altro aspetto molto importante da considerare è che una licenza può essere attivata ed utilizzata su un numero illimitato di PC e Mac, con l’unico limite nel numero di connessioni che potranno essere stabilite contemporaneamente, che dipenderà dal numero di connessioni acquistate con il piano di abbonamento.

Questo vuol dire che il piano Solo avrete a disposizione 1 sola connessione simultanea, mentre il piano business e Professional includono nel prezzo 3 connessioni simultanee, con possibilità di aggiungerne fino a 100.

Potete scaricare SupRemo a questo indirizzo per PC, Mac o Linux, mentre a questo indirizzo è disponibile l’app per iPhone e iPad. Da qui si scarica la versione Android.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Nuovo Apple Watch SE già in forte sconto su Amazon

Apple Watch SE Cellular 44mm scontato del 22%, solo 249€

Su Amazon Apple Watch SE torna al minimo storico. Ribasso di 70€ per la versione Cellular da 44mm, prezzo di solo 249 €
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità