fbpx
Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Tra i brani più ascoltati nel 2020 ci sono i rumori bianchi

Tra i brani più ascoltati nel 2020 ci sono i rumori bianchi

Spotify ha pubblicato la consueta classifica annuale e dalla Wrapped 2020 si apprende che l’artista più ascoltato nel 2020 è stato Bad Bunny; il brano più ascoltato quest’anno è stato “Blinding Lights” di The Weeknd. I tre migliori podcast del 2020 sono stati: “The Joe Rogan Experience”, “TED Talks Daily” e “The Daily”. Le migliori playlist “per prendersi cura di sé stessi” sono state: “Confidence Boost”, “Your Favorite Coffehouse” e “Songs to Sing in the Shower”. Il decennio passato più gettonato sono stati gli anni ’80. I brani che hanno fatto da colonna sonora al movimento, sono stati: “This Is America” (Childish Gambino), “I Need You To” (Tobe Nwigwe), “Black Parade” (Beyoncé).

Chi è in possesso di un account Spoify può visualizzare il proprio riassunto del 2020 da questo indirizzo. Il New York Times riferisce che molte persone quest’anno segnalano il rumore bianco al primo posto dei contenuti più ascoltati, insieme a brani che fanno sentire il rumore della pioggia, ambient music, rumori di sottofondo e suoni rilassanti in generale.

Gli abbonati Spotify sono 130 milioni, più difficile il recupero di Apple Music

Con “rumore bianco” si intendono particolari suoni che dovrebbero rilassare e favorire il sonno, ma anche aiutare ad avere una maggiore concentrazione. Alcune persone amano riprodurre brani nei quali si sentono le onde del mare, il ticchettio della pioggia, lo scorrere di un fiume o il fruscio di una brezza estiva gli alberi, elementi che, a loro dire, favoriscono il sonno, il riposo e aiutano a concentrarsi.

A confermare la tendenza di tante persone nell’ultimo anno ad ascoltare questi suoni costanti e flussi sonori, è Pablo Ripollés, professore della New York University che studia il collegamento tra musica e cervello e che ha studiato la tendenza insieme a suoi colleghi nell’ambito dei lockdown in Italia, Spagna e Stati Uniti. Durante i periodi di lockdown, la gente ha cucinato di più, pregato, fatto sesso, ascoltato musica, suonato strumenti, attività tutte indicate come di grande aiuto.

Per tutto quello che c’è da sapere sul servizio di musica in streaming concorrente a Spotify, ossia Apple Music, si parte da qui. Anche Amazon continua a potenziare il suo servizio di musica in streaming: nelle scorse settimane ha lanciato in Italia Amazon Music HD per ascoltare 60 milioni di brani in qualità audio HD: ne abbiamo parlato più in dettaglio in questo articolo. Infine per tutti gli articoli di macitynet dedicati ai servizi in streaming per musica e anche per il video (NetflixApple TV+Amazon Prime Video e altro ancora) si parte da questo collegamento.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui