Per Tumblr un futuro sotto la stretta vigilanza di Yahoo

Gli scarsi risultati economici di Tumblr potrebbero spingere Yahoo a limitare l'indipendenza del popolare network di blog, per riuscire a monetizzare meglio il suo investimento. Mugugnano gli utenti

Yahoo sta progettando una grande riorganizzazione che porterà Tumblr sotto lo stretto controllo dell’azienda, invece di permetterle di essere gestita come una business unit in gran parte indipendente. La decisione deriva, a quanto pare dall’impossibilità di raggiungere i 100 milioni di dollari di obiettivo fissato quest’anno dal CEO di Yahoo Marissa Mayer, di qui la necessità, secondo le fonti di Business Insider, di un controllo più stretto sulle strategie di monetizzazione di Tumblr

Tumblr è stato in gran parte indipendente fin dalla sua acquisizione da parte di Yahoo e una presa di controllo da parte della grande Y viola non sarebbe una sorpresa. Come con altre acquisizioni, è solo una questione di tempo prima che la nuova società madre eserciti più potere per realizzare un ritorno sugli investimenti. La storia di Tumblr in Yahoo riecheggia un modello familiare nelle acquisizioni tecnologiche. Le società acquisite sono in grado di operare in modo indipendente un po’ per un tempo, ma alla fine vengono portati in linea con il marchio principale; a causa di questo il supporto per le applicazioni di terze parti e la deferenza degli utenti storici diminuisce.

Tumblr ha già introdotto annunci, messaggi sponsorizzati, e da ottobre dello scorso anno ha offerto annunci video. E, naturalmente, gli utenti Tumblr non sono affatto contenti delle modifiche apportate al layout del sito per ospitare questi annunci. D’altra parte è comprensibile che Yahoo voglia far fruttare i suoi investimenti visto che scopo dietro l’acquisizione di Tumblr è ovviamente prima di tutto economico.

 

YahooTumblr