Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Eventi » WD My Passport Pro: presentato in Italia il disco portatile Thunderbolt per i creativi digitali

WD My Passport Pro: presentato in Italia il disco portatile Thunderbolt per i creativi digitali

Oggi a Milano è stato presentato il nuovo WD My Passport Pro, il primo disco fisso portatile dual drive con collegamento Thunderbolt e tecnologia RAID integrata. L’evento, a cui Macitynet ha partecipato, si è svolto presso Spazio Open, originale e informale libreria di nuova concezione a Milano in zona Porta Romana dove, oltre a leggere e consultare libri, è possibile affittare spazi di lavoro singoli e per gruppi gustando prodotti naturali.

Durante la presentazione Luca Marazzi, Country Manager WD Branded products per Italia, Grecia, Israele, Cipro e Malta, ha spiegato che sul mercato esistono da tempo dichi fissi Thunderbolt ma il nuovo WD My Passport Pro è il primo in versione portatile ad integrare due hard disk da 2,5 pollici controllati con tecnologia RAID, il tutto utilizzabile da Mac tramite un unico cavo Thunderbolt integrato. Quest’ultimo gestisce allo stesso tempo sia il trasferimento dei dati sia l’alimentazione necessaria per il funzionamento.

Il dettaglio non è di poco conto: basta utilizzare un solo cavo, direttamente integrato nel disco fisso, per iniziare subito a lavorare, ovunque l’utente si trovi. Il costruttore dichiara prestazioni nel trasferimento dati fino a 233 MB al secondo: anche se la velocità massima risulta inferiore rispetto ad alcuni dischi fissi Thunderbolt in commercio, occorre tenere presente che WD My Passport Pro è l’unico con tecnologia RAID e doppio disco fisso a poter funzionare senza un alimentatore esterno, risultando così utilizzabile ovunque.

Anche le altre caratteristiche di WD My Passport Pro sono state studiate per rispondere alle esigenze dei creativi digitali in movimento, professionisti che per la propria attività spesso utilizzano Mac: fotografi, videomaker, grafici, professionisti del mondo della musica che devono gestire grandi quantità di dati fuori dall’ufficio, per creare copie di backup del proprio lavoro ma anche direttamente per lavorare sui materiali acquisiti, senza rallentamenti causati dalle operazioni di lettura e scrittura.

WD My Passport Pro 13

Per questa ragione non sono stati implementati i collegamenti USB 3.0 e FireWire 800: anche se Thunderbolt è una tecnologia più costosa è stata appositamente scelta perché in grado di offrire due canali di comunicazione da 10 gigabit al secondo in due direzioni e per la capacità di fornire una potenza di alimentazione superiore rispetto alle tecnologie precedenti. Notiamo che nel nuovo WD My Passport Pro è stato integrato il Thunderbolt di prima generazione e non il più recente Thunderbolt 2 in grado di raggiungere fino a 20 gigabit al secondo, già integrato nei Mac di ultima generazione.

Interessante la soluzione di integrare il cavo e il connettore Thunderbolt direttamente nel WD My Passport Pro: quando il filo non è utilizzato, può essere completamente inserito in una piccola scanalatura che corre tutto intorno al dispositivo. Invece per iniziare a lavorare basta estrarre il connettore Thunderbolt dal suo alloggiamento ed estrarre il cavo dalla scanalatura, solo per la lunghezza desiderata. Questa soluzione è perfetta per i professionisti in movimento che non rischiano così di dimenticare un ulteriore cavo quando preparano la valigia e l’attrezzatura per una trasferta.

Anche la struttura di WD My Passport Pro è pensata per la vita e il lavoro in movimento: lo chassis infatti è interamente realizzato in resistente alluminio, non teme così piccoli urti e scossoni che si possono verificare durante viaggi e trasferte. Estratto dalla confezione l’unità è configurata in RAID 0 permettendo così di sfruttare l’intera capacità disponibile al massimo delle prestazioni: è comunque possibile riformattare l’unità per configurarla in modalità RAID 1. In questo modo lo spazio disponibile è dimezzato ma tutti i dati vengono salvati due volte, offrendo così un livello di sicurezza superiore.

Per illustrare i vantaggi di WD My Passport Pro alla presentazione italiana ha partecipato Massimo Visconti, veterano di Virgin Radio ed esperto di fotografia, videomaking e audio digitale. Per il suo lavoro Massimo utilizza un MacBook Pro praticamente mai nello stesso ufficio: subito dopo uno shooting fotografico o dopo aver effettuato delle riprese video occorre visionare i materiali catturati, trasferendoli al Mac e possibilmente creando all’istante una copia di backup.

In uno scenario di lavoro di questo tipo un dispositivo di archiviazione esterno portatile come WD My Passport Pro può fare la differenza tra un lavoro completato entro i termini richiesti e il rischio non solo di non rispettare le tempistiche, ma anche di perdere tutto il materiale registrato a causa di un errore, un incidente o un guasto.

Il nuovo WD My Passport Pro è disponibile in due versioni: il modello da 2 TB a 379 euro e quello da 4 TB a 529 euro: è già disponibile sul sito Western Digital.

WD My Passport Pro 8

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, per MacBook Air M2 512GB 1199 €!

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 680 euro meno del nuovo modello, solo 1199€

Ultimi articoli

Pubblicità