Apple prepara la campagna d’€™Europa

di |
logomacitynet696wide

Prezzi più bassi, siti localizzati in maniera approfondita, Sherlock e .Mac nelle varie lingue. Apple secondo un sito dedito alle indiscrezioni si appresterebbe a lanciare una vera e propria campagna per la conquista dell’€™Europa e fare fronte alle lamentele più accese dei clienti del vecchio continente. Troppo bello per essere vero?

Apple prepara una grande campagna per la conquista dell’€™Europa? A dirsi sicuro che qualche cosa di importante bolle in pentola a Cupertino in riferimento allo sviluppo del mercato del vecchio continente, è il sito dedito alle indiscrezioni MacOSXrumors.

Il sito, la cui affidabilità  è ancora tutta da verificare, sostiene di avere appreso da fonti interne alla stessa Apple, che è in corso la pianificazione di una serie di iniziative destinate a rilanciare il mercato della Mela in Europa.

Il primo passo, sostiene sempre il sito americano, sarebbe già  stato compiuto nei giorni scorsi con l’€™abbattimento dei prezzi di molti prodotti. Più che la conseguenza del deprezzamento del dollaro si tratterebbe di una scelta strategica che andrà  avanti anche nei prossimi mesi e anche a fronte di un possibile futuro apprezzamento del biglietto verde. Si andrebbe così incontro ad una delle proteste più vecchie (e forse anche fondate) degli utenti Mac europei che lamentano costi più alti rispetto a quelli applicati ai loro ‘€œcolleghi’€ americani.

Apple darebbe poi il via all’€™attesa e rumoreggiata (da tempo immemorabile, verrebbe da dire) apertura di negozi con il suo marchio. I primi sorgerebbero, sempre come lungamente sussurrato, a Londra e Parigi.

Infine, e questa sembra l’evoluzione più ovvia e scontata, sarebbe prevista la localizzazione dei canali Sherlock e dei servizi .Mac, oltre che un miglioramento nei siti Apple che aumenteranno i servizi nelle varie lingue del vecchio continente.

Se quanto esposto fosse vero saremmo di fronte ad una totale ‘€œcapitolazione’€ di Apple alle richieste che giungono da tempo dal nostro contintente. Per capire se si tratta solo di un mero elenco di auspici, promosso dal sito stesso o dalla fantasia di qualche fonte di dubbia attendibilità , o se dietro ci sia qualche cosa di reale, non resta che attendere.