Gli AC/DC vanno online, ma non su iTunes Music Store

di |
logomacitynet696wide

Inaspettatamente il gruppo hard rock australiano a scelto per ora di snobbare l’€™iTunes Music Store, preferendo il corrispettivo di Verizon. Scelta commerciale strategica o insoddisfacenti condizioni offerte da parte di Apple?

Il mercato musicale online attorno all’€™iTunes Music Store è in fermento, non solo dal punto di vista della distribuzione e dei servizi, ma anche da quello artistico. Dopo il nuovo ‘€œj’€™accuse’€ di Eminem, ora sono gli AC/DC a fare notizia.

La hard rock band australiana si è finalmente decisa a vendere la propria musica online. A sorpresa, però, la scelta non è ricaduta sul negozio online facente capo ad iTunes, ma al servizio Verizon V Cast.

Il giudizio sulla mossa di Angus Young e soci è dibattuto: secondo alcuni la band avrebbe fatto una pessima scelta, visto il bacino di utenti e il successo continuo della piattaforma online di Apple.

Per altri, invece, gli AC/DC avrebbero ponderato un’€™ottima strategia, che permetterebbe loro un immediato guadagno con Verizon V Cast, per poi puntare successivamente su un ulteriore accordo con iTunes.

Gli AC/DC hanno venduto complessivamente nella loro carriera un qualcosa come 150 milioni di dischi in tutto il mondo. Non si conoscono bene le ragioni della loro scelta commerciale, ma la loro esclusione dal catalogo dell’€™iTunes Music Store potrebbe rappresentare una grave lacuna.
Il caso potrebbe confermare alcune voci circolanti negli ultimi mesi che descriverebbero poco convenienti le condizioni offerte da Apple per consentire agli artisti di apparire nel negozio virtuale di Cupertino.