Halo 2, record di vendite

di |
logomacitynet696wide

Halo 2 nel primo giorno di vendite straccia tutti i record e incassa più dei blockbuster cinematografici. Milioni di euro per il lancio anche in Europa mentre in molti si interrogano su quando il gioco migrerà  su Pc e Mac.

125 milioni di dollari. Questo il fatturato conseguito da Halo 2 nel primo giorno di disponibilità  nella versione Xbox. Il sequel del popolare gioco in prima persona disponibile anche per Mac, che rappresenta la più concreta speranza per Microsoft di contrastare lo strapotere di Sony e della sua PS 2 nel mercato natalizio delle console, ha dunque superato le più rosee previsioni, fissando un record fino a ieri impensabile.

I manager di Redmond prevedevano per il titolo di Bungie, di cui è sempre protagonista il soldato bionico Master Chief ma le cui avventure sono ora ambientate sulla terra, ottimisticamente 100 milioni di dollari di fatturato, un risultato già  clamoroso di per se perchè superiore alla maggior parte dei grandi blockbuster cinematografici le cui prestazioni si misurano sul week end. Con 125 milioni di dollari in un solo giorno Halo 2 ha spazzato via il record di Spider Man che fatturò 114 milioni di dollari in un fine settimana. Anche se è evidente che il testa a testa è piuttosto difficile da allestire così da essere usato come un vero e proprio termometro dell’€™industria del divertimento (i giochi costano al consumatore più del biglietto del cinema, tendono a conseguire un fatturato maggiore in meno tempo e a stabilire una curva di discesa più ripida, non hanno la vita lunga dei film che tendono a produrre fatturato, grazie ai DVD, videocassette e passaggi TV), il fatto che un videogioco produca un simile incasso è sicuramente significativo.

L’€™attesa di Halo 2 aveva generato un vero e proprio fenomeno tra gli appassionati americani, con lunghe code e attese notturne di fronte ai negozi in attesa dell’€™apertura. Diversi rivenditori avevano esaurito tutte le copie assegnate in prevendita.

Microsoft, evidentemente soddisfatta degli effetti di un evento accompagnato anche da un battage mediatico importantissimo, ora spera solo di tenere testa al ritmo di vendita della prima settimana e in particolare dei giorni di fine mese quando in coincidenza con il week end del Memorial Day partirà  ufficialmente la stagione dei regali.

In Italia e in Europa Halo 2 è in vendita da oggi (49,99 euro, edizione speciale con DVD bonus da 64,99 euro). Anche nel vecchio continente l’€™impegno di Microsoft per sostenere il lancio del gioco è stato massiccio. Le stime della spesa per la sola campagna italiana, che prevede anche una serata tutta dedicata ad Halo questo sabato in piazza Castello a Milano con invasione aliena e cybersoldati schierati a difesa dei cittadini, sono di 4 milioni di euro.

Microsoft ha comunque speso molto di più per creare il gioco. Al di là  dell’€™acquisto di Bungie (una casa che operava principalmente in ambito Mac e che aveva presentato la prima puntata di Halo in anteprima al Macworld del 1999) e la creazione del primo episodio, Redmond ha investito circa 20 milioni di dollari nel sequel che ha richiesto 600.000 ore di lavoro e un team di 65 tra programmatori e artisti. Nel gioco ci sono 17.000 battute di dialogo e 10.000 effetti sonori oltre che due ore di musica originale. Altre risorse sono state impegnate per creare le componenti per il gioco on line che si svolgerà  sulla rete Xbox Live.

La versione Mac, così come quella per Windows, di Halo 2 per ora è solo nei sogni degli appassionati. Halo originale migrò ai computer, per i quali rappresenta ancora oggi un riferimento in fatto di giocabilità  e qualità  grafica, solo a distanza di quasi due anni dalla sua apparizione su console. àˆ possibile che Microsoft, che utilizza Halo 2 come uno strumento di vendita della Xbox, seguirà  lo stesso percorso anche in questo caso, annunciando la versione per Mac e PC solo quando il titolo avrà  esaurito la sua funzione di traino.