Intel, vicino il salto ai 65 nanometri

di |
logomacitynet696wide

Intel sta per dare il via alla produzione del primo chip a 65 nanometri. Si tratta di Yonah, che apparirà  prima della fine dell’€™anno e potrebbe essere anche il primo processore Intel a dotare un Mac.

Intel si appresta ad avviare la produzione di Yonah. L’€™annuncio che il nuovo processore destinato al mondo dei portatili e caratterizzato da un doppio nucleo di calcolo è vicino al momento i cui arriverà  sul mercato, giunge dalla stessa casa di Santa Clara. Nel corso del periodico aggiornamento sullo stato dei suoi progetti, Intel ha detto che Yonah comincerà  ad uscire dalle linee di fabbricazione entro la fine dell’€™anno, rispettando, dunque, i tempi previsti.

La notizia è di particolare rilievo per il mondo Mac perché, nonostante Apple non abbia mai detto nulla di ufficiale al proposito, è comunque convinzione che sia proprio Yonah il processore destinato a finire nei primi Mac con chip Intel.

Il processore è rilevante anche per le strategie della stessa Intel che con esso darà  il via alla produzione di processori con circuiteria da 65 nanometri, compiendo un passo in avanti rispetto agli attuali 90 nanometri. Una circuiteria più affinata significa dimensioni più ridotte per il chip o un maggior numero di transistor per centimetro quadrato e, dunque, maggiore potenza.

Se Intel rispetterà  i tempi precederà  AMD, sua principale concorrente, che non sembra essere in grado di rilasciare chip con questa tecnologia se non nella seconda metà  del prossimo anno quando Santa Clara spera di avere già  convertito gran parte della sua produzione di semiconduttori per PC ai 65 nanometri.