Microsoft: “Potremmo ritirare la X-BOX dall’ Australia”

di |
logomacitynet696wide

Microsoft continua la sua battaglia ai Mod Chip. Un giudice australiano decreta la loro legalità e Redmond minaccia di ritirare il prodotto dal mercato dell’Oceania.

Microsoft potrebbe ritirare la X-BOX dal mercato Australiano se venisse resa legale la commercializzazione dei cosiddetti “Mod Chip”, processori che consento alla console di utilizzare software copiato o comunque non autorizzato a funzionare con essa.

L’ipotesi di cancellare per i clienti del continente la possibilità  di acquistare il prodotto di punta nel campo videoludico di Redmond è stata avanzata dal CEO Steve Ballmer e messa esplicitamente in relazione con la proliferazione dei sistemi di modifica del sistema di protezione.

“Il sistema legale – ha detto Ballmer – deve proteggere i nostri investimenti. Se non sarà  così considereremo la possibilità  di ritirare la X-BOX dall’Australia”.

I timori di Microsoft si fondano su una sentenza di un giudice locale che ha decretato non illegale la vendita dei Mod Chip per PS 2 e, dunque, anche per X-BOX.

Microsoft recentemente ha messo in atto un vero e proprio assedio ai produttori di Mod Chip imponendo la chiusura di siti di vendita e cambiando l’hardware così da mettere fuori i “Mod” già  in commercio.

Secondo alcune fonti il prossimo passo potrebbe essere l’utilizzo delle capacità  di connessione in rete per verificare in remoto la presenza di hack per l’utilizzo di giochi copiati.