Torna la guerra tra Apple e Microsoft?

di |
logomacitynet696wide

La settimana del Macworld potrebbe essere anche la settimana della fine della pace tra Microsoft e Apple. L’attacco a Mac OS X non sarebbe infatti che il primo colpo di cannone di una battaglia che si annuncia durissima. Il casus belli? Jaguar e le strategie di Mac OS X.
Se ne parla anche nel nostro Forum.

La salva di cannone sparata da Browne, responsabile dell’unità  Mac di Microsoft contro Mac OS X e Apple e di cui abbia,o dato notizia questa mattina, non sarebbe che il primo colpo che annuncia una battaglia che potrebbe essere lunga e capace di riportare in alto la tensione tra Redmond e Cupertino.

Ad avanzare l’ipotesi che il tempismo sospetto con cui Microsoft ha avanzato l’ipotesi che Mac OS X sta andando male e che di conseguenza anche i partner ne traggono conseguenze negative, non sia che solo una parte di una strategia complessiva, viene avanzata da C/Net. Secondo il sito dedito all’informazione sulla tecnologia, infatti, Microsoft ha cominciato a preoccuparsi seriamente di Mac OS X e della determinazione con cui Apple sta perseguendo il suo sviluppo e sta prendendo le misure per una controffensiva.

Non sarà  quindi un caso, sottolinea sempre C/Net se proprio in questa settimana del Macworld Microsoft ha presentato i dettagli su Corona, nome in codice di Windows Media 9 Series, la sua nuova suite multimediale. E non sarà  neppure un caso se entro la settimana apprenderemo di un nuovo e non ancora precisato progetto che riguarda sempre il multimedia. E’ ovvio che Microsoft, secondo alcuni analisti, sta cercando di rubare la scena ad Apple nel suo principale campo d’interesse in una settimana fondamentale come quella del Macworld.

Accanto a ciò, a riprova che alla Microsoft si è modificato l’atteggiamento comprensivo e deferente nei confronti d Cupertino, c’è la notizia che proprio oggi comincia un periodo di assenza dal lavoro che durerà  tre mesi di Kevin Browne, responsabile dell’unità  Mac. Solitamente Browne era uno dei protagonisti del keynote di Jobs, con comparse sul palco a presentare novità  per Mac.

Secondo C/Net la responsabilità  di tutto ciò sarebbe di alcune mosse attuate da Apple. Ad esempio a Redmond pare non si sia apprezzato molto la scarsa riconoscenza per l’aiuto offerto per migliorare Mac OS X che si è concretizzata in scelte che portano Cupertino in rotta di collisione con le strategie fondamentali di Microsoft. Ad esempio la decisione di includere iChat, compatibile con AOL Instant Messanger ha colto di sorpresa i responsabili delle Finestre. Sta suscitando grande irritazione ai massimi livelli anche la campagna switchers che viene giudicata troppo irriverente nei confronti del mondo PC. Ma quello che, secondo alcune fonti giudicate attendibili da C/Net, sta preoccupando Microsoft al punto da far perdere il sonno a qualcuno è Jaguar nel suo complesso. “Non avete idea di che sorta di paranoia culturale si coltivi qui dentro”, ha detto un anonimo a C/Net.

Se ne parla anche in
sezione del nostro Forum.