Xserve, evento chiave per il mondo Unix

di |
logomacitynet696wide

Il rilascio di Xserve è qualche cosa di più del debutto di Apple nel settore dei server rack. E’ un evento chiave per l’intero mondo informatico. Lo sostiene un interessante articolo di ZDnet

Xserve è qualche cosa di più e di meglio di un prodotto di nicchia. E’ una buona notizia per tutti, in particolare per chi ha bisogno della solidità  di Unix ma anche di una interfaccia semplice e di un hardware coerente con il software. Il parere non scaturisce da una brochure di Apple ma da David Coursey, utente PC e direttore esecutivo di ZDNet ma da qualche tempo molto attento anche al mondo Apple.
Coursey, in un articolo che presenta le caratteristiche di Xserve, chiude l’articolo illustrando il perchè si tratta di qualche cosa di estremamente interessante anche al di fuori del mondo Mac.
“Xserve – dice Coursey – aiuterà  Apple a recuperare il mercato che perdeva per la mancanza di una soluzione server. Tra queste le scuole. Apple, poi, dopo avere portato un’interfaccia amichevole sulla base di Unix, porta la stessa facilità  d’uso anche nel mondo dei server e questa è la ciliegina sulla torta. Xserve fornisce una soluzione ad un costo accessibile nel settore delle biotecnologie, del mercato creativo e del video”
Coursey sostiene poi che molti concorrenti si troveranno in difficoltà  perchè, pur offrendo prodotti similari, non sono in grado di fornire la stessa facilità  d’uso. Infine molti utenti di piccole e medie realtà , che sceglievano Windows per non essere in grado di affrontare i costi di acquisto e di manutenzione di server Unix, hanno ora una alternativa usando un sistema con interfaccia amichevole e che ha una robustezza superiore a quella di Windows.
“Penso – chiude Coursey – che l’arrivo di Xserve é un evento chiave sia per Apple che nella storia di Unix. E3 un server Unix per la massa che giunge dall’unica società  al mondo che fino ad oggi fa anche un sistema operativo Unix per l’utente medio”