Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » 7 italiani su 10 condividono dati personali senza pensare alle conseguenze

7 italiani su 10 condividono dati personali senza pensare alle conseguenze

Panda Security, azienda specializzata in sicurezaa, ha commissionato all’agenzia IO Investigación un sondaggio sul modo in cui italiani, spagnoli, tedeschi e francesi percepiscono le questioni più importanti della sicurezza informatica, allo scopo di sensibilizzare il pubblico e promuovere l’uso di strumenti e strategie efficaci.

Per quanto riguarda la privacy dei dati, le cifre sugli italiani non differiscono in modo significativo da quelle sulle altre popolazioni oggetto di studio, il che indica che le abitudini e la percezione sono abbastanza omogenee in Europa riguarda a questo argomento. In particolare, si apprende che:

  • Il 70% delle persone non pensa alle conseguenze quando condivide i propri dati.
  • 7 europei su 10 temono che i propri dati vengano utilizzati per altri scopi quando si registrano su un sito o un’app.
  • Il 56% delle persone riutilizza le password (15%) o effettua delle piccole variazioni (41%).
  • 1 persona su 5 condivide le password con amici, familiari o colleghi

Da questi dati possiamo trarre 2 conclusioni importanti:

C’è un’incongruenza tra il modo in cui le persone condividono i propri dati, da un lato, e le relative conseguenze e l’opinione che hanno dei siti e delle app che utilizzano, dall’altro lato.

Molti italiani ed europei utilizzano male le password: riutilizzano la stessa password o variazioni molto simili, le condividono con altre persone e non modificano quelle predefinite.

Ricercatore sicurezza è riuscito a rubare milioni di dollari di merce a Apple
Foto di Philipp Katzenberger – Unsplash

Tra i consigli per gli utenti attenti alla privacy:

  • Leggere con attenzione le informative sulla privacy dei siti che richiedono una registrazione con i tuoi dati personali. Diffidare dei siti la cui politica sulla privacy è poco chiara o contraddittoria.
  • Riflettere sulle conseguenze della condivisione dei propri dati in ogni caso specifico.
  • Non riutilizzare mai le password.
  • Non condividere password e codici con altre persone, neanche con familiari o amici
  • Cambiare sempre le password predefinite.
  • Impostare l’autenticazione a 2 fattori con un metodo biometrico (impronte digitali, riconoscimento facciale).
  • Usare un password manager.

Seguire poche e semplici norme è sufficiente per evitare gli errori più grossi e mitigare i danni in caso di data breach o violazioni degli account.

Per tutte le notizie che trattano di sicurezza informatica rimandiamo i lettori alla sezione dedicata di macitynet.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, per MacBook Air M2 512GB 1199 €!

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 680 euro meno del nuovo modello, solo 1199€

Ultimi articoli

Pubblicità