Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Dal governo degli USA via libera per jailbreak di iPhone

Dal governo degli USA via libera per jailbreak di iPhone

Pubblicità

Novità, potenzialmente, sconvolgente per il mondo iPhone: il governo degli USA ha annunciato una nuova regolamentazione che permetterà agli utenti di iPhone di eseguire il jailbreak per installare ed eseguire app non autorizzate da Apple.

La notizia diffusa Associated Press significa che, in pratica, gli utenti di iPhone saranno liberi se lovorranno di sbloccare il loro iPhone per installare tutte quelle applicazioni che non sono esplicitamente autorizzate da Apple. E’ prevista inoltre un’altra esenzione legale governativa che permetterà agli utenti di effettuare lo sblocco degli smartphone (non solo iPhone ma anche iPhone) per poterlo utilizzare con operatori diversi da quello ufficiale.

Nel momento in cui scriviamo non sono disponibili ulteriori dettagli ma è chiaro che una volta conferemati i provvedimenti del governo americano sono in grado di aprire scenari del tutto differenti da quelli attuali e di mettere a rischio legalmente alcuni dei pilastri su cui si fondano le strategie di Apple: alleanza stretta con AT&T e impossibilità di installare applicazioni non approvate. Attualmente e, anche se per ora solo teoricamente, chi sblocca il suo iPhone potrebbe essere perseguibile e passibile di sanzioni a norma di contratto, da domani Apple potrebbe sì bloccare i suoi iPhone ma potrebbe non essere più legittimata a scrivere nelle licenze di uso che la pratica è proibita e forse neppure a sanzionare chi decide di “jailbreakare” il suo dispositivo.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Minimo per MacBook Air M2 15 pollici, solo 1291 €

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 256 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 358 euro meno del nuovo modello, solo 1291€
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità