Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Amazon impiega AI per spedire pacchi più veloce che mai

Amazon impiega AI per spedire pacchi più veloce che mai

Amazon usa tecnologie AI per velocizzare le spedizioni dei pacchi: d’altronde il Black Friday è stato (e probabilmente continuerà a essere) uno dei periodi più impegnativi dell’anno per l’azienda, che solo quest’anno ha servito più di 70 milioni di consumatori in tutto il mondo.

Così per aiutarsi a gestire la fretta – si legge su CBS News – farebbe largo uso delle tecnologie di intelligenza artificiale. E così Amazon grazie alla AI riesce a preparare i pacchi per la spedizione entro 11 minuti dall’ordine, servendo adeguatamente tutte quelle strutture che poi effettuano la consegna in giornata.

Un ritmo ancora più veloce quindi rispetto ai centri in cui si lavora per spedire i pacchi uno o due giorni dopo l’acquisto online. Spiega Scot Hamilton, VP di Planning and Routing Technology presso Amazon:

Amazon impiega AI per spedire pacchi più veloce che mai

È come il nostro Super Bowl, ci alleniamo con mesi di anticipo. Mi piace pensare all’intelligenza artificiale come all’ossigeno: non lo senti, non lo vedi. Ma è ciò che fa accadere la magia.

Amazon impiega AI per spedire pacchi più veloce che mai

Come la tecnologia AI velocizza i pacchi Amazon

In realtà Amazon utilizza l’apprendimento automatico da oltre 25 anni, ma con la complicità dell’evoluzione tecnologica quel che fa oggi è davvero rivoluzionario. Non solo infatti il sistema analizza e traccia i percorsi di consegna, ma si adatta in tempo reale sia al traffico che alle condizioni meteorologiche.

È persino in grado di pronosticare la domanda giornaliera per oltre 400 milioni di prodotti prevedendo in quale parte del mondo è probabile che vengano ordinati. Tutto questo come dicevamo serve a velocizzare le consegne specie in questo periodo dell’anno in cui si passa da una media di gestione di 60.000 pacchi giornalieri a 110.000 e oltre.

Per Tye Brady, a capo di Amazon Robotics, siamo solo agli inizi, perché l’AI a un certo punto arriverà ad abbracciare ogni aspetto della catena di fornitura del gigante degli e-commerce.

C’è già in attivo un nuovo sistema chiamato Sequoia che aiuta la società a gestire l’inventario il 75% più velocemente e riduce l’elaborazione degli ordini del 25% per far sì che gli ordini anche al Black Friday e al Cyber Monday arrivino ancora prima.

Amazon impiega AI per spedire pacchi più veloce che mai

E se per Goldman Sachs l’automazione rischia di colpire negativamente 300 milioni di posti di lavoro, per Brady l’AI è come «un bellissimo balletto di persone e macchine che lavorano insieme per svolgere un lavoro».

In Amazon al contrario l’AI – dice – avrebbe portato alla creazione di 700 nuovi tipi di lavoro soltanto nel settore della robotica. Ma il futuro è ancora da scrivere e il tempo ci dirà chi dei due ha ragione. A fine novembre Amazon ha annunciato nuovi chip AI quattro volte più veloci per addestrare AI.

Tutte le notizie su Amazon qui: per il mondo dell’AI fate invece riferimento a questa sezione del nostro sito.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Mac mini M2 Pro in sconto del 21%, risparmiate 330 €

Su Amazon torna in sconto e va al minimo il Mac mini M2 Pro. Ribasso a 1249 €, risparmio da 330 €

Ultimi articoli

Pubblicità