fbpx
HomeNewsApp Store, gli sviluppatori possono appellarsi per trattamento iniquo

App Store, gli sviluppatori possono appellarsi per trattamento iniquo

Apple ha aggiornato le linee guida per gli sviluppatori che presentano app sull’App Store, tenendo conto di novità specifiche di iOS 15, iPadOS 15, macOS Monterey, watchOS 8 e tvOS 15.

Apple ha anche aggiornato il modulo di contatto da compilare per gli sviluppatori che hanno bisogno di contattare i revisori delle app. Una importante novità è la possibilità di fare appello in caso Apple rifiuti un’app, permettendo di indicare di avere ricevuto un trattamento ritenuto ingiusto dal team di revisori delle app, inclusi trattamenti iniqui per pregiudizi politici o altre forme di pregiudizio.

Il sito Macrumors riferisce ancora che saranno rifiutate app per “rimorchiare” che fanno riferimento a pornografia o che potrebbero essere usate per agevolare giri di prostituzione. Sono state modificate alcune regole per acquisti in-app che riguardano dispensari di cannabis legale.

Apple riferisce che attività criminali dalle app possono essere segnalate solo alle forze dell’ordine e solo in quelle nazioni dove questo tipo di segnalazioni sono accettate.

Sono state ampliate le linee-guida che consentono alle app degli operatori di telefonia di includere abbonamenti a musica e video con bundle predefiniti collegati a piani dati e ridefiniti vari punti delle linee-guida generali per le app dell’App Store.

app store connect va in vacanza

Secondo Cupertino, dal 2015, i piccoli sviluppatori sono aumentati del 40% a livello globale e oggi rappresentano oltre il 90% degli sviluppatori dell’App Store. Negli ultimi cinque anni, fra i piccoli sviluppatori che vendono beni e servizi digitali sull’App Store, più di 1 su 4 ha aumentato il proprio fatturato di almeno un 25% annuo. Quasi l’80% è presente sugli store di più mercati, con guadagni che in media provengono da utenti in oltre 40 Paesi.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial