Apple, golder master di iOS6 e nuovo Xcode agli sviluppatori

Inviate agli sviluppatori le “golden master” di iOS6 (sistema operativo per iPhone, iPod touch e iPad) e di Xcode 4.5, ambiente di sviluppo che consente di creare applicazioni per OS X e iOS. Apple invita gli sviluppatori a sottoporre all’approvazione le applicazioni iOS6-ready per l’App Store.

Apple ha inviato agli sviluppatori la “golden master” di iOS 6, versione presumibilmente identica alla release definitiva del sistema operativo quando questa sarà disponibile, a meno di non individuare in quest’ultima problemi all’ultimo minuto. Gli sviluppatori potranno sfruttare molte nuove API e gli utenti avranno a disposizione più di 200 novità. Tra le novità da segnalare: le mappe rinnovate, il supporto alla lingua italiana per Siri, l’integrazione con Facebook, l’attivazione dello streaming foto condiviso (è possibile scegliere quali foto condividere e con chi condividerle), Passbook (per avere a disposizione carte d’imbarco, biglietti per il cinema, buoni sconto, carte fedeltà e altro) e molto altro.

iOS 6 è compatibile con iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPhone 5, iPod touch (4a generazione), iPod touch (5a generazione), iPad 2, nuovo iPad. Particolari funzioni (es. Siri) sono disponibili solo su alcuni dispositivi o aree geografiche. La versione definitiva di iOS 6 sarà rilasciata mercoledì 19 settembre: sarà possibile eseguire l’aggiornamento con vari sistemi, incluso Over The Air diretto dal dispositivo.

Agli sviluppatori è stata messa a disposizione anche la golden master di Xcode 4.5, nuova versione dell’ambiente di sviluppo che consente di creare applicazioni per OS X e iOS. Non è ancora chiaro quali siano le novità di questa release, ma è probabile siano integrate funzioni per sfruttare al meglio l’SDK di iOS 6 GM e OS X 10.8 Mountain Lion.

Apple invita gli sviluppatori a sottoporre all’approvazione le applicazioni iOS6-ready per l’App Store. Essendo le beta di iOS6 in circolazione da tempo, la maggiorparte delle app sono ad ogni modo già compatibili e ottimizzate per la nuova versione del sistema operativo.

[A cura di Mauro Notarianni]