fbpx
Home Macity Internet Apple ha fermato i backup iCloud con crittografia end to end

Apple ha fermato i backup iCloud con crittografia end to end

Apple mette a disposizione la crittografia end to end, vale a dire il livello più elevato di sicurezza informatica, per le conversazioni di Messaggi, i dati sulla Salute, le configurazioni HomeKit e altri dati ancora, in ogni caso sembra non potremo mai disporre di backup iCloud con crittografia end to end.

Nel 2016 erano circolate alcune anticipazioni sui piani della multinazionale di Cupertino di estendere l’impiego della crittografia end to end anche per altri software Apple e dati degli utenti. Ora invece da un report di Reuters si apprende che a Cupertino sono stati interrotti i lavori per creare backup iCloud con crittografia end to end, probabilmente su pressioni dell’FBI, anche se questa potrebbe non essere l’unica ragione della scelta.

Con la crittografia end to end la chiave per decifrare i dati è legata a informazioni disponibili esclusivamente sul dispositivo dell’utente. Questo significa che anche se i dati in questione vengono trasferiti via Internet, salvati in server e cloud remoti, copiati e trafugati, le informazioni risultano illeggibili perché nessuno, nemmeno Apple o la società che fornisce servizi cloud, possiede il codice per potervi accedere.

backup icloud con crittografia

Apple impiega backup iCloud con crittografia end to end per i dati dei pagamenti digitali, per il portachiavi iCloud contenente tutte le password dell’utente, per i dati e configurazioni per la smart Home, per i dati sulla Salute, i dati Screen Time (Tempo di utilizzo), i dati Siri, le password Wi-Fi e anche per le password Wi-Fi.

Anche Messaggi è protetto con crittografia end to end, ma se l’utente decide di creare copie di backup iCloud delle sue conversazioni, questi archivi non sono protetti con crittografia end to end. Nel report di Reuters un dipendente della multinazionale dichiara «I legali lo hanno terminato, per ragioni che puoi immaginare», puntando così alla sospensione del progetto per pressioni esterne, da parte di FBI, enti governativi o altre forse di polizia.

In ogni caso non si può escludere anche un’altra ragione, e cioè che Apple abbia accantonato il progetto di backup iCloud totalmente blindati temendo che alcuni utenti lo avrebbero attivato senza comprendere le conseguenze, vale a dire l’impossibilità di poter accedere ai propri dati, email e fotografie nel caso venisse persa la password di accesso.

Tutti gli articoli di macitynet dedicati alla sicurezza sono disponibili da questa pagina.

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Ultime ore Black Friday: tornano gli Airpods Pro a 199,99 €, AirPods 2 a 119 euro

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 199,99 euro invece che 279 euro anche grazie ad uno sconto nel carrello.