Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Apple ha registrato il marchio xrProOS

Apple ha registrato il marchio xrProOS

Pubblicità

Manca poco alla WWDC, annuale conferenza di Apple dedicata agli sviluppatori, evento nel corso del quale dovrebbe essere annunciato, tra le altre cose, anche il visore AR/VR.

Mediante società di comodo, Apple continua a registrare marchi legati in qualche modo al visore.

L’ultima registrazione di questo tipo è avvenuta tramite quella che è probabilmente una società di comodo del Delaware che ha presentato domanda per la registrazione del marchio “xrProOS” in Argentina, Turchia e nelle Filippine.

Lo riferisce il sito Macrumors spiegando che la società in questione è la stessa che all’inizio di questo mese ha registrato in Nuova Zelanda il marchio “xrOS” con tanto di font SF Pro negli esempi allegati. È molto probabile che dietro la società in questione vi sia Apple e che questa stia operando per proteggere proprietà intellettuali e riferimenti al visore AR/VR.

Apple ha registrato il marchio xrProOS

Deep Dive LLC ha richiesto la registrazione del marchio xrProOS anche in Australia, Nuova Zelanda e Regno Unito il 18 maggio ma senza specificare il font SF Pro come elemento distintivo. La stessa società ha fatto richiesta per l’uso di questo marchio commerciale in Giamaica il 27 aprile, una delle nazioni usate già altre volte da Apple per fare domande per la registrazione di marchi prima della presentazione di nuovi prodotti, probabilmente perché lo Stato insulare nel mar dei Caraibi non dispone di database di trademark ricercabili online, elemento che dovrebbe aiutare a mantenere il segreto prima di annunci ufficiali.

Il nome xrProOS non è circolato in precedenza e non è chiaro perché Apple abbia voluto registrare come marchi sia questo, sia xrOS.

Mark Gurman di Bloomberg ha in precedenza affermato che il sistema operativo del visore dovrebbe essere denominato xrOS e il visore denominato “Reality Pro”; xrProOS potrebbe essere stato registrato per evitare che altri sfruttino questo nome o usarlo per altri scopi che al momento non sono chiari.

Altri presunti nomi e denominazione che Apple potrebbe sfruttare sono: Reality One, Reality Processor, Optica e Deep Screen; alcune di queste denominazioni sono state registrate come marchi da quella che sembra essere una diversa società di comodo, “Immersive Health Solutions LLC.”

Del visore di Apple ne dovremmo sapere di più il 5 giugno in occasione della Worldwide Developers Conference di Apple. Qui un elenco di quello che Apple dovrebbe presentare.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Applerealtà aumentata e realtà virtualesono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag mai così economici, 4 pezzi a 90,90 €

Su Amazon l'Airtag in confezione da quattro va al minimo storico. Solo 90,90 € invece di 129,99€
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità