Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Audio / Video / TV / Streaming » Apple Music for Business vuole invadere i negozi al dettaglio

Apple Music for Business vuole invadere i negozi al dettaglio

Nell’ottica di rendere ancora più noto e diffuso il proprio servizio di musica in streaming, Apple sta collaborando con la società di musica PlayNetwork per fornire Apple Music for Business, una licenza commerciale per l’utilizzo di Apple Music nei negozi. In preparazione del lancio già da diversi mesi a questa parte Cupertino ha sperimentato il servizio nei negozi delle catene Levi’s e Harrods proponendo ai visitatori Playlist Apple Music create appositamente per i negozi.

Apple ha un nuovo servizio chiamato Apple Music for Business, che vede l’azienda lavorare con PlayNetwork per fornire e gestire playlist su misura per le aziende di vendita al dettaglio. PlayNetwork fornisce già vari servizi musicali ai negozi, ristoranti e hotel, e gestirà anche le nuove licenze, mentre Apple creerà le playlist.Apple Music vuole invadere anche i negozi al dettaglio

Apple Music for Business è stato in sperimentazione per sei mesi e, secondo il report del Wall Street Journal, l’idea è stata pianificata da almeno giugno 2018. Durante il processo di sperimentazione, secondo il Wall Street Journal, insieme alle installazioni di prova presso Harrods e Levi’s, la società dovrebbe aver firmato accordi  per fornire musica ad altre 25 società.

Apple Music for Business competerà con i servizi esistenti come Soundtrack Your Brand, che annovera Spotify tra i suoi investitori chiave. In genere, tali servizi addebitano alle aziende tra 25 e 35 dollari al mese per ogni negozio. Né Apple, né PlayNetwork hanno rivelato dettagli sui prezzi, ma PlayNetwork lo ha descritto come un prezzo competitivo.

Mentre le aziende traggono beneficio da una musica più adatta ai loro negozi, anche i musicisti e gli artisti dovrebbero ricevere un pagamento più equo. Il WSJ riferisce che nell’ultimo anno, le aziende utilizzano lo streaming di musica come il servizio ordinario per i propri store. Nella versione di prova di Harrods, il negozio ha visualizzato schermate che spingono i clienti ad ascoltare la playlist di Harrods su Apple Music. Si tratta, per Apple, di attirare clientela tra gli utenti che effettuano shopping in questi negozi.

Con Apple Music e Spotify le etichette Indie raddoppiano le quote di mercatoIl WSJ afferma che un tale sistema è destinato a portare nuovi clienti ad Apple Music, e secondo quanto riferito, Apple dovrebbe pagare una commissione di riferimento ai negozi quando ciò accade. Apple Music ha recentemente introdotto nuove playlist Replay per i consumatori, grazie alle quali gli utenti potranno ascoltare la musica preferita anno dopo anno, con la riproposizione delle diverse canzoni ascoltate da quando si è abbonato al servizio.

Sul fronte degli utenti privati invece da mesi circolano indiscrezioni sul piano di Apple di proporre un bundle abbonamenti con inclusi musica, TV e notizie a prezzo scontato, previsto in arrivo nel 2020. Tutti gli articoli di macitynet dedicati ad Apple Music sono disponibili da questa pagina.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità