Apple Park apre ad aprile, ma prima servono le pulizie di primavera

Ad un mese dalla inaugurazione di Apple Park il lavoro da fare per completare l'opera è ancora tanto; non solo elementi paesaggistici e pannelli solari, anche l'immondizia è ancora tanta al centro della nuova "astronave".

Parte delle maestranze Apple si trasferiranno nel nuovo campus, ormai noto come Apple Park, già il mese prossimo; a giudicare dal video in calce, però, c’è ancora qualcosa da sistemare, primo fra tutti un bel po’ di pulizie. Se da un lato la struttura sembra ultimata, il lavoro da fare è ancora tanto.

Ed infatti, a testimonianza che il lavoro da fare ad Apple Park non manca il video dal drone in calce, che riprende l’intera struttura ancora  occupata da squadroni di operai, che lavorano un po’ su tutto, piuttosto che concentrarsi sulle sole rifiniture. C’è ancora qualche pannello solare da installare, per non parlare degli elementi paesaggistici, ancora presenti in numero davvero ridotto, quasi nullo. Ci sono ancora pile di rifiuti da eliminare, e un po’ di sporcizia dappertutto. Insomma, il campus è ancora lontano dallo splendore che ci si aspetta per l’apertura.

Ciò nonostante, l’ultima dichiarazione Apple del mese scorso ha precisato che molti team si trasferiranno nella nuova sede già il prossimo mese di aprile, anche se manca ancora una data precisa. A giudicare dallo stato di avanzamenti lavori, però, è facile ipotizzare l’apertura alla fine del mese prossimo.

Ad ogni modo, gli occhi dei droni sono sempre puntati su Apple Park, che sarà la struttura di lavoro più ecologica al mondo, in grado di autoalimentarsi grazie alla infinita sfilza di pannelli solari: la struttura, a pieno regime, ospiterà gli uffici di Cook e del suo esercito da 12.000 dipendenti. Inoltre, tra i protagonisti all’apertura potrebbe esserci anche il nuovo iPad 10,5 pollici, che Apple potrebbe presentare proprio in occasione della inaugurazione del nuovo parco.

apple park