fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Apple Pro Display XDR si ricalibra sul campo con il firmware 4.2.30

Apple Pro Display XDR si ricalibra sul campo con il firmware 4.2.30

Apple ha rilasciato un aggiornamento del firmware per il Pro Display XDR. Il Firmware 4.2.30 integra il supporto per la calibrazone e ottenere la migliore rappresentazione dei colori per le proprie esigenze. È possibile attivare flusso di lavoro specifici che potrebbero richiedere la calibrazione personalizzata usando uno spettroradiometro e la creazione di modalità di riferimento personalizzate, che includono la regolazione dei colori primari, del punto bianco, della luminanza e della gamma.

Per valutare la calibrazione del Pro Display XDR, è possibile utilizzare una serie di sequenze di prova di filmati QuickTime di Apple. Questi riferimenti SDR e HDR opportunamente contrassegnati da colori consentono di utilizzare lo spettroradiometro interno per misurare e verificare i colori primarie/secondari e la luminanza del colore, inclusa la funzione di trasferimento elettro-ottico (EOTF).

In un documento di supporto Apple spiega come usare uno spettroradiometro, strumento che misura la radianza (in emissione da un monitor) e l’irradiamento (della luce ambientale), per calibrare il Pro Display XDR. È possibile allineare lo spettroradiometro di terze parti al centro del display e confrontare i valori di colore (in termini cromatici) e luminanza misurati con quelli nel file Reference Values.txt nella cartella della sequenza di prova.

L’iPad Pro si può collegare al Pro Display XDR di Apple

Apple spiega che tutti i Pro Display XDR vengono sottoposti a un processo di calibrazione del display all’avanguardia in catena di montaggio per garantire la precisione del pannello a colori P3 e dei singoli LED di retroilluminazione. La calibrazione di Pro Display XDR viene eseguita utilizzando strumenti da laboratorio, coerenti e tracciabili secondo il National Institute of Standards and Technology (NIST). Il display viene riscaldato in una camera chiusa e le misurazioni vengono eseguite a un’incidenza normale al centro del display. Inoltre, il processo di calibrazione di fabbrica consente sofisticati algoritmi integrati per riprodurre con elevata precisione una varietà di spazi colore utilizzati oggi dai flussi di lavoro multimediali, tra cui sRGB, BT.601, BT.709 e persino P3-ST.2084 (HDR).

il reference monitor in questione è considerato una gradita aggiunta nella crescente nicchia di pannelli pensati per l’ambito prosumer e delle produzioni professionali. Questa classe di prodotti offre accuratezza dei dettagli, modalità di riferimento e calibrazione affidabile, a prezzi alti ma con risultati che non hanno confronti con le alternative tradizionali.

Per specifiche e dettagli tecnici sul monitor rimandiamo a questo articolo di macitynet. In Italia lo schermo professionale di Cupertino è proposto su Apple Store online al prezzo di listino di 5.599 euro, oppure a 6.599 euro per la versione con vetro con nanotexture.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,989FansMi piace
93,611FollowerSegui